Strip
678
02 . 08 . 2014

It's full of stars

La misura del nostro esaurimento vi è data dal ritardo inaudito (ma pur sempre entro i limiti imposti per legge) con cui viene pubblicata la strip questa settimana.
A dire il vero “la strip” e “questa settimana”, nel caso specifico, sono concetti quanto mai fluidi, dato che questa è la pubblicazione più particolare dell'anno per FTR, quella con cui ci congediamo prima della pausa estiva. Ma in nome della nostra maniacale dedizione, non me la sento di nascondere anche solo la più piccola macchia nella nostra puntualità, anche quando l'editoriale presente vi accompagnerà per svariate settimane nel vostro cammino di vita attraverso un'altra estate.

Che poi è un'estate che sembra non essere ancora arrivata, non voler arrivare mai, facendosi viceversa lungamente attendere come un'amata egocentrica e distratta.
Ma sono mai esistite, in fondo, amate non egocentriche o distratte?
Per lunga tradizione, nell'editoriale di oggi mi prendo una pausa dall'argomento videoludico, per parlare invece di altre amenità neglette tutto l'anno... quest'anno, in verità, ci è capitato spesso di non parlare di videogiochi, al punto che ci sentiamo quasi in colpa. Ma se escludiamo l'argomento principe su queste pagine, che ci resta? La Vita Reale™, si sa, ci è ostile, e per ripicca l'abbiamo bandita da queste sacre pagine, da sempre e per sempre.
Potremmo rivolgerci allora al cinema, che però ci ha spezzato il cuore ormai tante e tante volte che non riesco in questo momento a chiacchierarne con serenità. I film belli esistono ancora, e anche se non esistessero più per fortuna ne sono stati fatti tanti in passato, e sono invecchiati bene. Esistono intere comunità di intenditori che guardano a ripetizione Eyes Wide Shut centinaia di volte, e al cinema non osano chiedere altro. Ma insomma, in questo momento non c'è niente che occupa i miei pensieri.

Potremmo allora provare con la letteratura, da sempre l'ultimo rifugio delle anime in pena. Ma anche con questo medium non va meglio, attualmente mi trovo in una pausa tra un libro e l'altro. Cioè no, sto leggendo qualcosa, ma non è un romanzo. È L'Informazione.

Basta così, quel che potevate avere da me ve l'ho dato. Ora abbandonatevi all'estate, andandola a cercare se necessario in capo al mondo.
Il vostro compito per le vacanze: imparare a programmare in Lisp. The hard way, mi raccomando.
Siccome ovunque sarete Internet sarà con voi, potrete apprezzare l'illustrazione estiva che tradizionalmente mettiamo quassù durante la pausa estiva, per riempire il vuoto che ci fa così orrore.
E ora via, ognuno a riempire il suo vuoto.

“- Oh my God... Oh my God, it's full of stars!”

Lo-Rez: arte, storia, web design
09 . 08 . 2014

Cocco bello

Non temete! Nessun editoriale di commiato! FTR va semplicemente in vacanza e io lascio qui, semplicemente, due righe per darvi i miei saluti e raccomandarvi di passare buone ferie. In passato vi chiedevo di essere pazzerelli e scapestrati, ma visto che, ormai, siamo invecchiati un po' tutti, tendenzialmente vi chiederei di andarci piano e non esagerare! Godetevela, comunque!

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0