Strip
154
10 . 04 . 2004

Actress Maker

Le scorse settimane sono state parecchio dense, il materiale per questi editoriali è fiorito abbondante neanche fosse primavera. Ah, già, e' primavera. Ma comunque non importa. Dovevo straparlare un po' dei titoli caldi del momento, da Prince Of Persia e Far Cry a SH3 a Pandora Tomorrow.
Ora posso tirare un po' il fiato, e voi con me. Ne abbiamo bisogno tutti quanti, perchè la settimana prossima su FTR ricomincia una Serie che abbiamo lasciato in sospeso da troppo tempo, ormai... E si sa, le donne non hanno pazienza.

Nel frattempo vorrei chiacchierare di qualche notiziola leggera. Parliamo di oscuri videogiochi orientali. Coin-op, tanto per cambiare. Non siete eccitati???
Innanzitutto, su M.it c'è uno speciale dedicato al Neo-Geo. Una cosa del genere e' stata pubblicata da Gamespot qualche tempo fa, ma insomma, questo e' italiano...
The Rumblefish è l'ultimo picchiaduro di Sammy, un nome che si sta imponendo sulla scena con forza sempre maggiore. Per il momento non si sa molto di questo gioco (se lo avvistate, fatemi un fischio), ma dai nostri amici con la pelle gialla cominciano a trapelare alcuni particolari succosi: il Garment Destroy System, ad esempio. Pare che con il procedere degli incontri i personaggi subiscano danni alla roba che si portano addosso, ovvero (di solito) ai vestiti. Non si tratta di un concetto nuovissimo, ma qui dovrebbe essere stato implementato con parecchio dettaglio. Una volta nei giochi bisognava vincere, per far perdere i vestiti a qualcuno...
Un altro titolo destinato a suscitare parecchio movimento è Idol Master.Se siete stanchi di addestrare buffi animaletti gialli a strisce nere, perche' non provate ad evolvere le cantanti pop?
Chi non ha mai sognato di costruire una celebrità mondiale a partire da un'insulsa ragazzina...? Questo gioco permette di scegliervi una cliente, potenziarla nei tre parametri di base di ogni Pop Idol che si rispetti (canto, ballo, aspetto fisico), e poi mandarla a competere online con le ragazze addestrate dagli altri giocatori (!!!). In seguito a questi "scontri" si guadagnano dei fan, fino a diventare Top Idol. Poi, il processo si ripete, ma stavolta con 2 o più ragazze per volta (!!!).
A quanto sembra il fattore Moda varierà in modo dinamico a seconda dell'abbigliamento scelto dagli altri concorrenti online. Il tocco di classe finale è la possibilita' di "confidarsi" con la propria protetta per aumentare il suo livello di fiducia. Come i Pokémon, ma più perverso!
Forse sarebbe il caso di fermarsi qui, ma per dovere di completezza non posso evitare di citare un altro titolo del genere. Quanto sto per dire potrebbe portare una valanga di spam nella casella di posta di FTR, ma... in Oriente è uscito E****c Actress Maker per telefoni cellulari. Sostituite voi gli asterischi. La casa che lo produce, Megaking, e' famosa perche' vende ciondoli con i campioni di DNA delle celebrità coreane, e... aaargh! Basta, non posso andare avanti!

Tutto ciò ci porta alla strip odierna. Clara è apparsa di rado da quando abbiamo avviato la serie Jobs (su M.it potete vederla più spesso), ma se vi ricordate stava cercando un mestiere anche lei (qui e qui), in onore della parità tra uomini e donne. Purtroppo finora non ha avuto fortuna... sara' la volta buona?
Questa strip è stata l'occasione per accostare a Clara Croft la sua sorella più famosa, che la osserva dai manifesti pubblicitari della città... Inoltre viene confermata l'intimita' tra Clara e TheRabbit, che si era gia' potuta intuire, ma ora potrebbe cominciare a suscitare qualche invidia: quella palla di pelo bianco si lascia tenere al guinzaglio solo da Clara!

Auguri.

“I'm punch-drunk, stupid, and stumbling from a succession of punishing blows, strikes administered with precision by a weekend solid with electronic amusements.”

Lo-Rez: arte, storia, web design
10 . 04 . 2004

Driver

Giovedì scorso quel fallitaccio del vostro sceneggiatore preferito ha conseguito la patente di guida alla veneranda età di 25 anni. Lo so che di solito è una cosa che si fa appena giunti alla maggiore età, ma la mia disciplina zen e un buon mucchietto di faccende contingenti mi hanno spinto a farla adesso. Giacchè dal mio punto di vista non è stato facile (capite, ero abituato a svoltare schiacciando "freccina destra" e "freccina sinistra" e non c'è nessun buon VG che ti spieghi cosa sia la frizione) mi sembra carino celebrare l'evento pure nella mia cara column-diario (ovviamente non userò mai il termine blog) tanto per rendervi partecipi della mia gioia (e consigliarvi, se mi vedete in giro, di prendere l'autobus).
Con l'arrivo del nuovo harddisk il mio fedele picchio sembra tanto la casa di Gemini...al momento ho due sistemi Windows rullanti, uno sul vecchio harddisk (l'antico OS) e uno su quello nuovo. La configurazione, naturalmente, non mi soddisfa...l'idea è che l'antico OS dovrebbe divenire un bel LINUX, ma nel frattempo è la terra sull'orlo dell'apocalisse da cui i miei files partono per il grande esodo. Tutte le volte che reinstallo Windows o vi pasticcio profondamente mi accorgo come sia veramente un'intelligenza artificiale di stampo StarTrekkiano (tipo dottore olografico d'emergenza). Senza la mia supervisione il vecchio OS sembra che abbia imparato delle funzioni e delle capacità che il nuovo non possiede...state ben attenti, non sto parlando di upgrade che ho fatto volontariamente, ma di cose che gli sono giunte senza il mio controllo. Ebbene si, Windows si evolve e invecchia come un grosso omino dei Sims o un Pokemon metafisico, anche se non si azzarda mai a mostrarvi le sue statistiche.
Per questo, nonostante tutto, il vecchio Windows viene ancora usato regolarmente da me e, anzi, è il sistema sotto cui sto scrivendo il mio editoriale. Una creatura che ha dimostrato di avere tanta vita, se permettete, merita da me almeno un pochino d'affetto così, visto che presto se ne andrà per sempre, amo spendere qualche ciclo di clock con lui (non ci vuole molto a capire che devo trovarmi una ragazza...).
In questi ultimi giorni la mia vita videoludica si è organizzata in modo abbastanza coerente: quando ho bisogno di un gioco di movimento avvio Ghost Recon, al livello di difficoltà minore tanto per non uscire matto e sparo a qualche pseudo-russo pseudo-comunista col mi fucile silenziato, quando invece ho voglia di far girare il cervello lasciando le dita pressochè ferme lancio Patrician III e cerco di fare soldi e sembrare una brava persona. Volendo ogni tanto potrei fare una capatina in Vampires: the masquerade, ma non è che il gioco mi abbia avvinto sì forte che ancor non mi abbandona perciò sarà più difficile che prenda le parti del caro Cristof piuttosto che quelle di un mercante anseatico senza scrupoli. Su Patrician III ho intenzione di scrivere una recensione con la R blesa (che fa più figo), volevo farlo questa settimana ma le dita mi stanno trascinando per altri lidi. Mi piace giocare al recensore e giocare sul sito è naturalmente più divertente perciò non sperate di scappare...quando avrò liquidato altri argomenti di notevole interesse che ci coinvolgeranno presto.
E' un pezzo che non parlo delle strip: la strip qui presente è molto importante, tant'è che è doppia: è il terzo "frontespizio" di jobs, il frontespizio di Clara. Dopo un paio di strip intelocutorie finalmente abbiamo definito cosa farà da grande: l'attrice di soap opera. Devo dire che l'idea di creare una soap opera comica mi sconfinfiera da lungo tempo, da prima di FTR e poterci lavorare è stimolante, ma ancora più stimolante è pensare a certi aspetti piuttosto particolari di questa cosa, aspetti che, parola, hanno lasciato perplesso persino l'egregio compare di tana qua a fianco. Diciamo che non stiamo parlando di una soap opera come la pensate voi...e non solo perchè il suo produttore esecutivo è stato calpestato da un enorme rettile (ah, una precisazione doverosa: il rettile in questione, naturalmente, è Gozzilla...dopo che persino il cavallo di Blade Runner ha fatto una comparsata tra le strip ha voluto a tutti i costi fare un saluto).
Non c'è niente da fare, con la primavera, il cambio di stagione, la pioggia, gli esami, il sonno, le radiazioni cosmiche e la kriptonite non mi riesce di fare editoriali prolissi e noiosi come nei tempi belli. Gran parte delle mie sinapsi sono al momento sotto stress, una piccola parte è stata spenta per la rigenerazione quindi il mio cervello lavora a ritmi contenuti, almeno per quanto riguarda batter tasti sulla tastiera...immagino che una fetta non irrisoria di voi sarà contenta di non doversi leggere il papiro, che tutti gli altri accettino le mie scuse.

"Quado sie in cabina / e giochi la schedina /
ricordati che sei / colonna di un sistema"

P.S. She's coming back...

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0