Strip
79
09 . 11 . 2002

Desiderio di emulazione

Vi ho mai detto che voglio costruirmi un coin-op da tenere in casa? Ordinarne uno da un venditore all'ingrosso taiwanese dalla dubbia reputazione non sarebbe abbastanza, no... Io voglio incastrare le coperture in plastica dei tasti nei fori del ripiano di legno, fissare le cartucce MVS sul retro del cabinato e richiuderlo a chiave, incollare gli adesivi flyer sui fianchi...
Forse i giochi da bar mi affascinano perchè rappresentano la componente fisica e tangibile del Videogioco, o forse e' solo nostalgia. Probabilmente mi fanno anche tenerezza. Mi fa tenerezza l'ingenuità dei giochi arcade, così istintivi, immediati, senza pretese.
Forse ho solo bisogno di disintossicarmi un po' dall'hype superpompato che ormai circonda la scena PC e console, quelle dichiarazioni d'intenti così ambiziose, "Il nostro non è un semplice gioco, e' un'esperienza! E' una vita alternativa! Lo studiano i sociologi!". Be', i picchiaduro 2D della SNK sono semplici giochi, non fanno nulla per nasconderlo e non se ne vergognano. Anche i lanci pubblicitari sono ingenui e autoironici come solo gli Orientali riescono a fare: frasi roboanti al punto da essere ridicole, in quell'inglese-nipponico tanto particolare da meritarsi un nome specifico (engrish): "Il nostro gioco e' una magnificente pietra miliare che segnerà il corso della Storia per l'Eternita'" e via di questo passo. C'e' una bella differenza... e' un modo di prendere le cose più onesto, piu' disteso. Come ebbe a dire il vecchio presidente di Nintendo, in fondo facciamo giochi, non c'e' bisogno di drammatizzare.
Infine credo di amare questi giochi perchè manca lo stress da upgrade tecnologico. La corsa continua all'hardware più potente e' davvero logorante se uno cerca di tenerle dietro regolarmente... nei coin-op 2D la tecnologia e' ferma da un decennio, e questo ha permesso ai programmatori di sfruttare all'inimmaginabile l'hardware che avevano a disposizione, spremendone fino all'ultima goccia di potenza. Il risultato e' che da 2-3 anni il livello tecnico e' praticamente costante, ed e' destinato a restare così finche' questi antichi relitti avranno vita. Eppure ogni nuovo titolo riesce a stupire per la cura con cui sono realizzati quegli sprite a bassa risoluzione. Mi chiedo cosa succederebbe se l'evoluzione tecnologica dei computer si prendesse una pausa di un paio d'anni... quanti sviluppatori avrebbero il talento per continuare a meravigliarci? Forse finalmente quei 300 euro per la scheda video sarebbero sfruttati davvero.

Per il momento comunque mi limito a collezionare ROM ed emulatori. Mi rimorde la coscienza? Sì, un po', ma d'altronde i coin-op di quel genere in Italia sono ormai introvabili, e poi vige l'accordo non scritto che dopo due anni dall'uscita di un gioco arcade l'emulazione viene tollerata. Per non parlare del fatto che se mai mi comprerò una scheda NEO-GEO MVS, che costa una vera fortuna, un prezzo spropositato, avro' abbondantemente pareggiato il conto.
In particolare mi concentro sulle serie di Metal Slug e King Of Fighters per quanto riguarda il Neo-Geo, e sui giochi Capcom CPS2. Sono i titoli più famosi in assoluto, scelte banali, ma in grado di offrire grandi soddisfazioni (una volta che l'emulatore è stato messo a punto correttamente).
Prendiamo ad esempio Metal Slug 3, azione sparatutto pura e distruttiva. Parlo del terzo episodio perchè e' un po' migliore del secondo e di gran lunga meglio del quarto. Vista la situazione geo-politica attuale, procedere implacabili falcidiando soldati nemici con 50 proiettili al secondo, facendo saltare in aria qualsiasi cosa si para sul cammino, e' molto, molto rilassante. Ah, e ovviamente ci trasforma in cecchini che prendono di mira la gente nei parcheggi e a tempo perso fanno i kamikaze imbottiti di esplosivo.
Questo gioco è di una difficoltà omicida, ma fintanto che i gettoni sono virtuali non c'e' da preoccuparsi (Anzi, pigiare il tasto dei crediti con abbandono mi ricorda quei bimbetti viziati che arrivano con le tasche gonfie di gettoni, e li inseriscono nel cabinato come una slot-machine al contrario).
La grafica è un tripudio di sprite indescrivibile, nessuna immagine statica può renderle giustizia. Vabbe', io ci provo lo stesso: ecco uno shot della missione subacquea, nel quale si puo' notare la stupefacente dimensione di certi mostri, davvero un miracolo tecnologico se si pensa che stiamo parlando di una console a 16bit.

Anche se con un po' di ritardo, ho finalmente trovato nella mia casella di posta il dono mensile di Penny Arcade, riservato ai membri del club. Si tratta delle prime due pagine di Over Easy, di cui ho parlato qualche settimana fa. Sono realizzate molto bene, devo ametterlo, anche se a questo ritmo credo che la storia andrà avanti parecchi mesi... Se amate alla follia i film di John Woo sicuramente vale quello che costa (anche perchè quello che costa lo decidete voi).
Da parte nostra, questa settimana vi proponiamo vari aggiornamenti nelle due sezioni bonus: il Test del Vero Videogiocatore e FTR RPG: The Long Ear. Per quest'ultimo ci sono finalmente i tanto agognati screenshot. E non si esclude che nei prossimi tempi possa entrare in circolazione una copia pirata del demo versione pre-alpha... stiamo rafforzando le misure di sicurezza.

Update: Yoshinori Kitase mi ha ascoltato...! Abbiate fede.

“Chinese Psychic Kung Fu? You guys been eating poppies?”

Lo-Rez: arte, storia, web design
09 . 11 . 2002

L'autoradio

Domenica d'agosto non so cosa dire / tu siediti vicina poi vedremo che fare / L'autoradio canta non mi lasciare...l'autoradio canta non mi lasciare...
Editoriale spezzettato, lo dico da subito. Ho un foglio d'appunti fitto di argomenti da toccare e non ho trovato nessun ceppo comune intorno cui farli girare ergo ho deciso di rinunciare completamente all'organicità. Io lavoro così: mentre navigo, se capto una notizia che mi incuriosisce o che fa fiorire in me un pensiero, me lo segno su un foglio di carta (la usate ancora anche voi la carta, vero?) e poi ci scrivo a riguardo il venerdì. Capita quindi ogni tanto che non ci sia un vero e proprio "tema" trattato nella column, ma una collezione di idee. Ah, spero non dispiaccia a nessuno se, oltretutto, ho deciso di farcire questo scritto con Miguel "corri corri corri" Bosè...
L'autoradio canta non mi lasciare...l'autoradio canta non mi lasciare...
L'argomento della strip qui presente già varrebbe un editoriale intero, ho deciso invece in indire un bel sondaggio sul forum e dirottare lì tutte le elucubrazioni possibili. Mi si lasci dire soltanto che non vedo, in questa fuga di notizie, il gran danno di immagine per la id di cui si è parlato. Una pre-neanche-tanto-forse-alpha version è una cosa carica di grande fascino proprio perchè non funziona. Nessuno vuole vedere Doom III funzionare in base a una cosa del genere, il vero sollazzo e constatare con mano quanto lavoro ancora va fatto. Sospetto che la id lo ha mandato fuori di proposito? Non so, so solo che quelli lì, a livello di marketing, sono delle vere volpi.
L'autoradio canta non mi lasciare...l'autoradio canta non mi lasciare...
Intanto, sul versante giapponese, la Nintendo si è beccato una bella multona dall'anti-trust (notizia un po' vecchia a dir la verità, perdonatemi se ci arrivo solo ora), c'era persino materiale per farci una vignetta, ma non ce l'ho fatta a concretizzarla (piccole crisi creative di mezzo autunno), peccato perchè l'argomento lo aveva trattato persino il Tiggicinque e aveva un certo richiamo. Spero di ripagare la mia negligenza almeno riportando la notizia tra queste cronache (a proposito di cronache antique e moderne, estemporaneamente: recuperate "i cavalieri che fecero l'impresa" di Pupi Avati. E' molto bello).
L'autoradio canta non mi lasciare...l'autoradio canta non mi lasciare...
Abbiamo materiale per "l'osservatorio riguardo la violenza contro i videogiochi". la comunità sikh è insorta contro Hitman II perchè...bhe...ci sono dei cattivi sikh (Sikh, eh! NON Sith! Non fate confusione! I sikh sono una minoranza etnica, i Sith sono una setta di jedi oscuri...i primi sono una qualsiasi popolazione degna del rispetto che ogni essere umano merita, i secondi sono malvagi per definizione). Mettiamoci "Acid mode on": questi giorni sono tutti un fiorire di videogiochi, mod, idee, giocattoli interattivi in cui si va in afganistan o zone limitrofe a massacrare cattivi che lì risiedono, ma non si è levata nessuna obiezione. Ah bhe, è vero, afgani e similia oggi sono i cattivi, i sikh no...scemo io che non ci ho pensato. I cattivi sono solo italiani quando si parla di mafia, comunisti quando si parla di est europeo e via di questo passo. E una volta nei film si massacravano gli indiani...bha...
E intanto anche BMX XXX verrà censurato, se non lo sapevate...
L'autoradio canta non la fermare...l'autoradio canta lasciala andare...
Tanti giochini carini usciti o in uscita su cui voglio porre l'accento. Innanzitutto il gioco di PK, non tanto per il gioco in sé (mai visto né giocato) quanto per PK. Paperinik è un'idea italiana, un contributo all'universo disney di cui dobbiamo andare orgogliosi. PK è un prodotto editoriale di qualità secondo me più che buona, storie che si distaccano dal modello disneyano standard, e a volte riesce a dialogare egregiamente con il mercato del fumetto un pochino più maturo (Marvel&soci). Il fatto che la Ubisoft abbia tradotto il papero più mascherato del pianeta in pixel è un bel riconoscimento.
Oltre a PK voglio prendere in considerazione il gioco dedicato a Law&Order perchè mi ha suscitato una riflessione: Law&Order, per chi non lo sapesse (comunque sia va in onda tutt'ora su La7 se interessa. Mi pare almeno...), è una serie poliziesca imperniata su crimini di stampo sessuale. Si riuscità a parlare di stupri, abusi e cose del genere in un videogioco senza che nessuno se la prenda? Sono curioso di vedere se ce la facciamo.
L'autoradio canta non mi lasciare...l'autoradio canta non mi lasciare...
Arriviamo alla nostra commùniti: o siamo seguiti da un qualche tipo di maniaco o Shinystat beve di brutto. Sembra che qualcuno arriva nella nostra pagina e si mette furiosamente a schiacciare il reload, almeno di questo parlano i dati. Bhe, se è una dimostrazione d'affetto comunque sia grazie...
Un'altra piccola cosina: il Multiplayer Network sta per aggiornare i forum, quindi anche il nostro. E' una cosa che viene dall'alto quindi non è come il restyle della tana, non ci sono io che posso fare colossali pasticci ad esempio, quindi tutto dovrebbe risultare indolore. Ma se magari un giorno vi ritroverete con un menu spostato non dite che non vi avevo avvertito. Bene, anche questo editoriale fiume caotico è giunto al termine, non ho proprio più niente da dire. Ah bhe, a parte ovviamente: L'autoradio canta non mi lasciare...l'autoradio canta non mi lasciare...

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0