Strip
68
24 . 08 . 2002

Back in black

Eccoci di nuovo qua, dopo aver attraversato la distorsione spazio-temporale conosciuta come Vacanze Estive. I sistemi di bordo sono a piena efficienza, e siamo pronti per offrirvi un altro anno di FTR, qualsiasi cosa significhi. Stiamo preparando certe novità, per cui tremate, mortali!
A proposito, a causa di un non meglio precisato disguido il wallpaper di Fight Club è divenuto disponibile solo alcuni giorni dopo la data prevista. Se ve lo siete perso potete recuperarlo qui.
La pausa che mi sono preso mi ha fatto bene. Potevo avvalermi di Internet Cafe e diavolerie simili, ma per una dozzina di giorni ho preferito isolarmi completamente da tutto quello che riempie la mia vita nei restanti trecentocinquanta. Il risultato è stato una casella di posta seppellita sotto tonnellate di messaggi, una coda impressionante di webcomic arretrati, e un generale disorientamento davanti ai fatti del mondo. Fatti come la presentazione della Cellula, l'inquietante tecnologia che darà potere - tra le altre cose - alla PS3; oppure lo spot per Gamecube che dedica 8 storici secondi a Final Fantasy Crystal Chronicle (avremo modo di parlarne ancora, sospetto); oppure la QuakeCon 2002, puntuale come ogni anno.

Qui a FTR andiamo piuttosto orgogliosi di questa strip, che inaugura la stagione 2002/2003. Dal mio punto di vista (che, lo ricordo, è quello dell'uomo con la matita in mano) la strip odierna rappresenta una pietra miliare nella storia artistica di questo fumetto. La nostra politica attuale e' quella di introdurre le novità gradualmente, in modo quasi impercettibile, in modo da non disorientare i lettori con rivoluzioni continue, per cui a prima vista può sembrare che sia cambiato poco, ma vi assicuro che dietro le quinte questa vignetta ha portato delle novita'.
Una strip a 6 pannelli qualche mese fa mi avrebbe impegnato per moltissimo tempo, mentre stavolta ho fatto relativamente poco sforzo, e credo che anche la qualità sia risultata superiore alla media (scandalosa!) del passato. Riguardando certe strip mi sento imbarazzato dalla mediocrita' allucinante dei disegni, e prometto che in futuro il Controllo Qualita' sara' più severo.
I personaggi cambieranno look ancora parecchie volte, ma in ogni caso non vogliamo ripetere gli errori del passato, e stiamo mettendo a punto sistemi per aiutare il lettore occasionale ad orientarsi nel mondo di FTR.
Ah, dopo questa strip Cymon si è smascherato definitivamente... Ora non potrà più negare: lo sceneggiatore di FTR e' fanatico di soap-opera! Infamia, Vergogna & Disonore!!

Mi preme segnalare la storia che ha occupato Dragon Tails per qualche settimana, una storia veramente imperdibile. Riusciranno i due scoiattoli australiani geneticamente modificati a sbaragliare la gang degli Psycho-Possum della Tasmania (che hanno rubato la loro preziosa riserva di dolciumi), armati solo di un bagaglio sterminato di battute da film d'azione di serie B? Scopriamolo insieme, da qui.
FHP Color a quanto pare non è andato in vacanza, e per il mese di agosto ha deciso di dedicarsi a ritratti dei personaggi di Street Fighter 3. Se non gli avete ancora fatto visita, vi invito a scoprire il migliore artista che operi in campo (anche) videoludico attualmente.
Il disegno di oggi è nato da un'idea un po' complicata da spiegare. Si tratta di Yun (un personaggio dei giochi Capcom), immaginato però secondo lo stile SNK (l'altro grande polo dei picchiaduro 2D), e poi rielaborato dal sottoscritto; la pratica di disegnare i personaggi di una serie secondo lo stile di un'altra e' comune tra i fan nipponici dei beat'em up 2D, e stavolta ho voluto provarci anch'io. Yaiih!

Se siete abbastanza addentro alle questioni dell'hi-tech, e avete un retroterra culturale abbastanza solido in fatto di programmazione, non c'è una lettura estiva più sollazzante dei discorsi di John Carmack. Nulla apre la mente come sentire il capo di id Software che profetizza miracoli tecnologici (che puntualmente diventano routine due anni dopo). Fa un effetto strano pensare ai fantascientifici scenari che ci descrive oggi quest'uomo, e poi pensare che in effetti solo 3 anni fa le prime immagini di Quake III ci sembravano altrettanto fantascientifiche.

Nota per J. B. Van Etten, Executive Editor del London Morning Paper: la ringraziamo pubblicamente per il suo interesse, ma dobbiamo informarla che non abbiamo nessuna iniziativa di Online Shopping da presentare all'ECTS di quest'anno. Ehm...

“Everything is polygons.”

Lo-Rez: arte, storia, web design
24 . 08 . 2002

Riavvia il sistema

Il coniglio è stato tre settimane al mare, ma non so precisamente cosa c'è andato a fare. Abbiamo appurato con test clinici che non si abbronza e se anche si abbronza non importa, perchè tanto tiene il pelo e pure il pelo non si può schiarire perchè è bianco quindi dobbiamo cestinare qualsiasi motivazione cosmetica. Quando è partito con la macchina fotografica credevo che andasse al mare per ritrarre paesaggi, bhe, forse era anche vero però la cosa ora è imbarazzante. Ve lo dico in confidenza: a fare foto il coniglio non è capace, mi ha fatto vedere qualche scatto e sebbene abbia scelto delle vedute proprio belle tutte le volte che ha scattato ha finito con l'infilare nell'inquadratura qualcuno, gente che non c'entrava niente e che sembra pure guardarlo sorridendogli, probabilmente compatendo le sue scarse capacità. Non capisco poi per quale bizzarro motivo statistico tutti questi inopportuni individui siano giovani, avvenenti ragazze...bha...ha provato pure a fare una foto della sua camera d'albergo ed è riuscito ad infilarne pure lì tre o quattro...sarà anche sfortuna, magari.
Mentre comunque il coniglio faceva naufragare la sua nascente carriera di fotografo io, più furbo, mooooooooolto più furbo, sempre in vacanza, ho considerato doveroso dedicare un pensierino al sito ed analizzare la situazione sale giochi (in riviera è più facile). A parte il fatto che...come dire...giocare in sala giochi due partitine ormai costa più che comprarsi la Playstation2 con sei videogiochi, ho notato che la nuova frontiera dei coin-op è l'evoluzioni delle periferiche. Grande trionfo per il "tappeto da ballo" già noto in ambito consolistico, in assoluto la macchina di più richiamo dovunque l'abbia visto, ma soprattutto grande abbondanza di giocattoli fuori parametro come impugnature di spade e stecche da biliardo ad affiancare le più classiche pistole. Insomma, l'intrattenimento da sala si vede minacciato ferocemente dal casalingo e cerca di investire nell'unica direzione in cui ha ancora un po' di vantaggio (su console è difficile trovare qualcosa di alternativo al joypad che possa diffondersi come si deve). Affascinante, a parte tutto ciò, anche la macchina capace di riconoscere i movimenti del giocatore fisico e dove quindi ci si trova a schivare i proiettili letteralmente, con tanto di visuale che si sposta in base alle nostre mosse...una botta di tecnologia mica da ridere.
Agosto mi ha anche finalmente portato una bella polemica su Grand Theft Auto III, cosa di cui sentivamo un po' la mancanza. Ad ergersi contro il giochillo un gruppo di mamme di Cattolica...sinceramente la vicenda è abbastanza banale e priva di spunti succosi quindi volevo solo appuntarla, per l'Osservatorio della violenza contro i videogiochi.
Basta, però, parlare di vacanze, questa è la column di ritorno da quelle quindi da un po' fastidio rivangare ombrelloni e castelli di sabbia, concentriamoci sul fatto che Follow the Rabbit ha riaperto i battenti e sulla nostra grande macchina conigliesca che si rimette in moto. Come vedete la doppia vignettona di cui sopra chiude una volta per tutte le vicende amorose di Clara (forse), come anticipato il sondaggio fatto non ha influito per una virgola su questi accadimenti, anche perchè comunque concretizzare i vostri desideri sarebbe stato complesso, a meno di produrre una strip con Clara che bacia un tale senza volto su cui voi potete impastare la vostra foto. Ad ogni modo non crediate che i colpi di scena siano finiti...abbiamo ancora qualcosa per stupirvi, chessò, prima o poi potremmo dire qualcosa di intelligente. Nell'attesa di ciò, comunque, stiamo aprendo diversi cantieri...
Gente, vi lascio, è noto che l'esposizione alle radiazioni dei video per PC fanno andar via l'abbronzatura, io già ne tengo poca quindi è meglio che stacco.

"Asereje ambarabaciccì coccò..." [non sarà una citazione precisa, ma cambierebbe qualcosa?]

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0