Strip
71
14 . 09 . 2002

Onde radio

La strip odierna fa parte della vecchia produzione, resa ormai obsoleta dalle tecniche più all'avanguardia adottate qui, alle FTR Industries, Inc. Ciononstante speriamo che riusciate a sopportarlo lo stesso... Per inciso, in questi giorni si sta valutando la possibilità di dotarmi di una antenna parabolica. Cymon, qui accanto, come saprete possiede gia' il paraboloide, e da tempo si gusta gli episodi di Deep Space 9 alla faccia di tutti noi miserabili pezzenti. Io non ho interesse all'offerta di canali tematici proposta da Stream, Telepiu', Telepiu'/Stream o quel cavolo che è. A me interessa casomai una ricezione affidabile di quella stramaledetta MTV, l'emittente del diavolo, l'unica risorsa di cartoni animati nipponici moderni (o almeno lo sara' quando riprendera' la programmazione autunnale) e Vj inglesi esagitati. Anche adesso riesco a vederla, ma la vedo a singhiozzo, in balia di chissa' quali anomalie elettromagnetiche.
Comincio a pensare che il mio unico rifugio siano i DVD. Non mi sono ancora procurato l'equipaggiamento necessario a fare di casa mia un unico, gigantesco Home Theatre, ma uscite come Episodio II, Spider-man, Il Signore degli Anelli mi convinceranno presto. Di sicuro in tempo per Animatrix. Nove film brevi creati da sette artisti anime, ispirati a The Matrix? Dove devo mettere la firma?

A proposito di dotarsi di tecnologie costose, sta per uscire Unreal Tournament 2003. Certo, quello che si è visto di Doom 3 promette una tecnologia ben superiore, ma intanto UT2003 e' qui, lo possiamo toccare (si fa per dire). I requisiti di sistema non mi sembrano poi così eclatanti, a parte quei 3 Giga su disco che sorprendono un po'. Se continua cosi' ho l'impressione che UT2004, o 2005, sarà venduto su DVD.

Il Tokyo Game Show si avvicina, e le aspettative crescono ogni giorno di più. Come se non bastassero i grandi nomi nipponici, anche Blizzard ha annunciato che presenterà un nuovo titolo alla fiera di Tokyo. Aspetto un titolo Blizzard per console fin dai tempi di Rock'n'Roll Racing. E Konami intanto ha manifestato l'intenzione di far uscire un nuovo gioco sulle Tartarughe Mutanti Ninja. Cooowaabunga!

Infine, mi trovo molto in sintonia con Gabe, di PA, e con i suoi sentimenti verso la Dreamcast. A proposito, mi ha molto colpito il fatto che nel telefilm CSI (ieri su Italia1) abbiano citato NFL2k proprio per Dreamcast. Mi ha colpito perchè e' raro sentire un riferimento ai videogiochi in TV, in un programma per giunta che non ha a che fare con alieni, teenager, hacker ecc. Un esempio di come questo media stia filtrando nella cultura di massa, anche se qui da noi il fenomeno e' ancora molto lontano.

“I think we're here, but only in a statistical way -- the slightest shift in the probabilities and we're gone.”

Lo-Rez: arte, storia, web design
14 . 09 . 2002

Here we go

Metà settembre, tempo di cominciamenti. Inizia la scuola, inizia la nuova stagione televisiva (Uomini e Donne al posto di Giudice Amy! Come avete potuto farmi ciò????), inizia la nuova stagione cinematografica e, perchè no, quella videoludica. Sotto certi punti di vista pure qui al sito si sente aria di macchine che si mettono in moto, insomma, ovunque si ha l'idea di essere sulla linea di partenza per un nuovo anno.
Il capodanno, quello vero, mi ha sempre fatto una strana impressione, mi pare che capiti in media res, senza concludere niente a parte il calendario, difficilmente sono pronto a piantare paletti di demarcazione nella mia vita prendendo come motivo l'inizio di gennaio. Metà settembre invece è tutta un'altra storia, il mio metabolismo di studente sente il cambiamento ancor prima che arrivi, sente le ore di sonno che presto verranno drasticamente decurtate e si appresta a ricevere la sua solita camionata di input. L'università rispetto al liceo ha il bello (?) che ogni volta che torni sui banchi ti ritrovi davanti professori nuovi, materie nuove, concetti nuovi su cui lavorare (questo è in parte falso, l'ingegneria è spesso ripetitiva) quindi oggi più di ieri sento l'elettricità del piccolo ignoto appropinquarsi a me.
Certo, non si può rimanere a crogiolarsi in ciò che verrà, il presente ha comunque un suo peso e il fatto che questo presente veda molti motori riprendere l'attività gli da senza dubbio una certa dignità, per questo ci si ritrova chini sui libri (ok, ok, poco, pochissimo, ma sempre uno sforzino si cerca di farlo) e ci si ritrova con un mucchio di cose da avviare.
Negli ultimi giorni mi sono gettato con un certo impegno in un progetto relativo alla tana, ma che sfortunatamente è ancora classificato Top Secret e di cui quindi non posso parlarvi, pena cinquanta frustate (qua a FTR abbiamo un sistema giudiziario...folkloristico). Lo-Rez però sa bene cosa intendo perchè è un po' di giorni che gli mando noiosissime mail chilometriche relative all'argomento (sorry). Questa nuova piccola impresa sembra partita abbastanza bene e prima o poi ne saprete qualcosa anche voi, ormai mi conoscete: non vi prometto grandi cose, ma quelle lì le avrai (e dai, citazioncina di quando ancora faceva dei gran CD...).
Approfitto di questa colonna per ringraziare calorosamente quelli di Mediaset, che si è dimostrata rete assai servizievole. Solo settimana scorsa lamentavo di essermi perso l'ultima puntata di X-Files e loro domenica me la hanno riproposta! Che brave persone! Che grande cuore! Bene, se magari VI FOSTE DEGNATI ANCHE DI AVVERTIRMI, sarei riuscito finalmente a vederla. Ricordatevene quando deciderete di mandarla in onda la prossima volta.
Per una serie di fantascienza che se ne va, però ce n'è un'altra che raggiunge un risultato storico: la sesta stagione di Star Trek TNG (anni 1992-93) viene oggi trasmessa per la prima volta in orari che rasentano l'umano. Un piccolo grazie a La7 che, con questo gesto, è quasi riuscita a farsi perdonare da me la sospensione drastica di Stargate (no, non il programmino cretino di misteri archeologici! Il telefilm!).
Sembra impossibile ma dopo aver discettato del più e del meno fino adesso ora apriamo una piccola parentesi videogiochi (sapete, non vorrei proprio snaturare questo editoriale). Oggi come oggi il fantasy strategico è dominato da Warcraft III, non lo metto in dubbio, ma se si pensa che esista solo lui secondo me ci si inganna. Disciples II: Dark Prophecy, pur essendo un piccolo strategico a turni completamente 2D e dalla trama non eccessivamente originale per me è un gioco che ha dei numeri. Ho sentito un po' in giro diversi pareri positivi a riguardo e anche io, giocandone il demo, me la sono spassata. Lo so che in un mercato in cui ogni titolo costa 50€ lo spazio per i giochi carini è risicato (secondo me, finchè si deve spendere così, si può puntare solo al meglio) però se per un qualche motivo deciderete per l'acquisto di questo titolo, non farete uno sbaglio così grosso come potrebbe sembrare.
Oggi ho fatto un po' tutto l'editoriale su argomenti non strettamente rabbittiani quindi lo spazio del consiglio estemporaneo non c'è, spero che questo non vi renda più brusca la chiusura di column. Come tradizione se siete liceali (o meno) NON riceverete da me buoni auguri per il ritorno a scuola perchè io non mando in giro buoni auguri per principio per nessuno motivo. Se invece siete universitari come me e Lo-Rez bhe...possiamo ritrovarci ogni tanto insieme a sogghignare, considerando che ci rimane ancora un periodo abbastanza lungo di vacanza (Come? Dovrei dare gli esami in questo periodo? Noooo!? Ma davvero? Perchè non mi avverte nessuno di queste bizzarre usanze...).

"The amplifiers start to hum / the carnival has just begun!"

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0