Strip
49
30 . 03 . 2002

Neon Genesis Coniglielion

...ovvero: "Il Coniglio che gridò AMmazzatemi piuttosto che farmi vedere l'ultimo ep."
Per la prima volta nella storia di FTR, abbiamo l'onore di presentarvi non due, non tre, ma ben QUATTRO episodi di Follow The Rabbit tra qui e sabato prossimo! Siamo quasi un fumetto serio! Wow!
Avete capito bene, il prossimo appuntamento con una nuova strip sarà martedì 2, e il successivo giovedi' 4. Sabato 6 Aprile si concludera' questa folle FTR Special Week, dedicata completamente a Neon Genesis Evangelion. Non perdeteli!
Ci voleva davvero un evento speciale per costringere me e C. a una dose extra di intenso lavoro, ma abbiamo concordato che NGE è una serie animata di culto, nel bene e nel male, e considerato che e' appena terminata su MTV, non potevamo evitare di celebrarla in qualche modo. Forse la parola giusta e' ridicolizzarla, ora che ci penso.
Preparatevi quindi a gioire e soffrire insieme al giovane Neo-Shinji, seguendo il tormentato percorso spirituale che lo porterà oltre ogni limite umano, oltre la paura, oltre la morte, oltre... oltre. A differenza dello spettacolo originale, però, nella nostra versione è probabile che il lettore medio riesca perfino a capirci qualcosa.

Anche se l'Angst freudiana, i casi psichiatrici disperati, i riferimenti alla Cabala ebraica non fanno per voi, il mecha-design di Evangelion è comunque eccezionale.
Non posso linkare immagini degli splendidi EVA perchè la Gainax lo ha proibito, ma non ne ho bisogno, quello che vorrei sottoporvi e' molto più interessante: i mitici robottoni ricostruiti con i Lego. Mi sono addentrato nel mondo del modellismo per serie animate giapponesi quanto basta da scoprire roba strordinaria: ad esempio FoundryDX fa delle ricostruzioni accuratissime dell'EVA03. Mi e' perfino venuta voglia di rispolverare la mia collezione di Lego, ma rovistando nelle varie scatole non sono ovviamente riuscito a trovare i pezzi necessari a costruire un'opera così complessa... peccato, dovrò accontentarmi di disegnarlo :)

Nessuno ha mai creduto veramente che Eidos avesse abbandonato uno dei marchi più di successo degli ultimi anni (sto parlando di Tomb Raider), però l'annuncio del nuovo titolo con Lara Croft ha lasciato molta gente a bocca aperta.
Stavolta non mi riferisco soltanto alla nuova modella scelta per interpretare la bella "archeologa". La serie aveva imboccato una strada senza uscita, peggiorando ad ogni nuovo episodio, e siccome anche all'ottusità delle masse c'è un limite (molto, molto, molto lontano) non era più pensabile sfruttare commercialmente il nome di Lara senza fornire al giocatore almeno una scusa di gameplay per portare a spasso quella gran gnocca.
E quindi ecco la svolta. The Angel Of Darkness sbatterà a quanto pare la nostra eroina in un posto molto brutto e molto oscuro, che non le piacera' affatto. Più ci penso piu' mi pare un'ottima idea, non mi dispiacerebbe vedere Lara in un'atmosfera cupa da Survival Horror (dove venga terrorizzata e seviziata in ogni modo: una vendetta sottile per tutti quei salti millimetrici che ha sbagliato costringendomi a rifare da capo tutto il dannato livello). Bè, qualsiasi cosa facciano alla Eidos, non potra' essere peggiore dell'ultimo Tomb Raider: e' un pensiero confortante per cominciare.
Passando ad altro, si è da poco conclusa la GDC: direi che una delle novità più succose e' Unreal Tournament 2003: una nuova versione ogni anno, come un titolo sportivo... mi-ti-co! Saranno contenti i nostri fanatici dell'eSport Xperience...

Per la sezione Final-Fantasy-Music, vol. 4:
Rieccoci al nostro appuntamento con le migliori melodie tratte dai giochi di Square. Oggi ho voluto scegliere un brano recentissimo, tratto da Final Fantasy X: si tratta dello... Yuna's Theme.
Con questo pezzo continua la tradizione degli splendidi accompagnamenti musicali per le protagoniste femminili di FF. Pur non essendo all'altezza di altri temi storici (quelli proposti nelle scorse settimane), senza dubbio col tempo anche questo diverrà un classico.
Restando su FF, voglio credere che tutti i lettori di FTR siano già accorsi a comprare FFVI per la PSOne, visto che ormai qua da noi è esaurito. Per quanto riguarda Xenosaga Ep. I, Namco non ha ancora deciso se distribuirlo in Europa: solo voi potete convincerla, ragazzi, fatevi sentire. E con ciò, Buona Pasqua!

“Allegria in una giornata di sole.
Malinconia in una giornata di pioggia.
Se così ci insegnano, di questo ci convinciamo.
Però, possono esserci cose piacevoli anche in un giorno di pioggia.”

Lo-Rez: arte, storia, web design
30 . 03 . 2002

La tesi del coniglio crudele

Ovvero: pensierame sparso sui perchè e i per come Neon Genesis Evangelion non è, secondo me, perfetto. Tutta la responsabilità di ciò a carico mio.
La buona visione di MTV è roba da pochi eletti, le antenne della rete bevono tutte le sere fornendo immagini di qualità non sempre eccelsa alla maggior parte delle televisioni e riservando buona ricezione solo per un selezionatissimo manipolo di spettatori. Io, grazie a una congiunzione spazio-tempo-metafisica, faccio parte di tale manipolo, da me il canale si vede benissimissimo, quindi sembra una cattiveria che, pur potendomelo godere al meglio, io non apprezzi Evangelion, ma tant'è.
Cominciamo con un sommario bilancio: EVA consta di 26 episodi, ne ho visti 25, mi sono annoiato assai per i primi 15, sono stato stuzzicato in modo massiccio dai successivi 6 e poi...e poi la pienezza del dragone dell'ingarbugliamento psicologico ha perso la serie in un oceano di luce gettandomi in uno stato di prostrazione da cui è stato difficile uscire.
Quando ho cominciato a vederlo l'hype era altissimo, avevo letto in giro i soliti commenti entusiasti che sono sulla bocca di tutti e avevo creduto che la serie fosse per le mie corde. D'accordo, ti ripetono tutti che EVA è una serie difficile, intimista, che va digerita, ma pensavo che tutto questo si perdesse in una storia grandiosa, con immagini spettacolari e personaggi intensi. Dal mio punto di vista non è stato così, se anche togliamo l'intimismo e ci limitiamo al cosiddetto primo livello della "serie di robottoni" il cartone ha dei difetti belli grossi. I combattimenti sono stupidi (ok, ok, a dirlo così cerco un po' la battuta ad effetto, ma cos'è la vita senza teatro?). Gli angeli agiscono senza il minimo senso logico e quando si cerca di sconfiggerli in modo raffinato si finisce col tirare fuori delle idee così contorte da non avere la minima credibilità. Sembra che non si abbia mai la voglia di spendere qualche minuto per divertire lo spettatore con un po' di sana lotta, si ha troppa fretta di rituffarsi nel rimuginamento psicologico e nel silenzio ossessivo e allora ammazzare un angelo è come timbrare un cartellino: ecco l'essere di forma assurda, pim-pim-tlin-tlin e via! Su, in fretta, che dobbiamo riprendere a scavare nella coscienza dei personaggi...
Ok, EVA non è Mazinga, ma i tre bestioni sono lì solo di bellezza? (ammetto che il design è veramente adorabile...).
E vabbè, diciamoci, non ci saranno le battaglie, ma ci sono i personaggi, il cartone lo sosterranno almeno loro! E invece no, perchè si è scelto di rappresentare un campione di umanità disadattata. E' una scelta che, a livello di ideologie e messaggi da trasmettere, può essere vista come coraggiosa e molto intelligente, non lo nego, ma che ha effetti devastanti sulla narrazione nuda e cruda. I dialoghi sono ridotti all'osso, ognuno possiede un set di frasi totali che non va oltre le cinquanta possibilità ricombinate di volta in volta secondo necessità, si affida tutto alla regia (ottima, ok...) e quello che la gente dice non ha importanza, è una ripetizione ossessiva sempre degli stessi concetti, una ripetizione paranoica che si accorda con i personaggi rappresentati, mi sta bene, ma al pubblico vogliamo dare qualcosa con cui divertirsi al di là dell'introspezione, vogliamo cercare di intrattenere, anche?
Sempre figlia di una sbagliata distruibuzione dei tempi (secondo me) è anche la gestione dei misteri della serie (della mancata risoluzione non parlo, mi mancano i film e comunque la considero un problema secondario). Non ho mai avuto l'impressione di uno sviluppo della trama, mi è parso solo di vedere la giustapposizione di concetti e idee lasciate poi a sé stesse. Credo che i primi venti episodi si possano vedere senza rispettare l'ordine cronologico con pochi danni per la comprensione generale. In ogni puntata ci si focalizza su qualcosa, lo si scava a fondo (anche a costo di stiracchiare il concetto) e poi lo si lascia a galleggiare da solo concentrandosi su qualcos'altro.
Insomma, considero Neon Genesis Evangelion sopravvalutato? Intendiamoci, gli riconosco delle scelte e delle idee estremamente innovative che, se seguite, possono cambiare profondamente il modo di fare animazione, gli riconosco un certo coraggio nel portare in scena una storia così criptica. Credo, però, che sia troppo forzato, che quello che ha di buono si sarebbe dovuto stemperare cercando di divertire di più e che si sarebbe dovuto limitare il desiderio di trasmettere le proprie idee. Credo che anche le radici che EVA ha nella Cabala non siano così profonde e che la mitologia ebraica sia stata più funzionale che altro, lo dico perchè l'idea di fondo del Progetto di Perfezionamento mi sembra molto più vicina alla filosofia giapponese che alla cultura occidentale, per quante acrobazie si cerchi di fare. Evangelion è profondo, ma si impegna troppo nell'affermarlo, ne è ossessionato e facendo così, secondo me, finisce col farsi male da solo.
Ho detto la mia, ora, mentre aspetto che veniate a picchiarmi (prima di farlo sfruttate il forum però!), volevo solo avvertivi che Neon Genesis Coniglielion NON E' composto solo dalla vignetta qui presente. La tana per l'occasione preme sull'acceleratore e propone tra questo e il prossimo sabato ben quattro(4) strip dedicate al cartone animato. Di cui, all'incirca ogni due giorni, lo spazio qua sopra verrà aggiornato con le avventure del roditore più inquietante dell'universo. Fate il piacere di esserci! Enjoy!

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0