Strip
93
15 . 02 . 2003

Song Princess/Pop Star

Il demone che con tutte le nostre forze avevamo tentato di esorcizzare, la spaventosa Continuity, è tornato a mostrare il suo volto terrificante: ma non temete, la miniserie cominciata la volta scorsa si conclude qui, in due sole puntate, con gran sollievo nostro e (forse) vostro.
La battuta finale rivela inesorabilmente la formazione ingegneristica di noi Autori, ma vorrei far notare anche che la maglietta indossata da Neo è di fatto acquistabile su un famoso negozio online. Se a volte vi sentite anche voi un po' Neo...

Ci risiamo, questi sono i giorni in cui sentiamo più intenso il tenero calore dell'Amore: il 14 febbraio la nostra dolce metà ci ha dato una dimostrazione di rinnovato affetto. Un nuovo episodio di Final Fantasy. Final Fantasy Tactics Advance.
Ah, il dolce suono di questo nome, al solo sentirlo ci sentiamo riscaldati anche in queste gelide giornate invernali. Che bello, finalmente un FF di qualità da portare sempre con sè; il nuovo Gameboy Advance SP tra l'altro si può anche infilare nella tasca interna della giacca, per averlo sempre vicino...
Ma l'amore di Square non si esaurisce qui: manca un mese esatto all'uscita di FF X-2, e continuano a fioccare corposi aggiornamenti sul primo seguito diretto nella storia della serie. Pare davvero che non si tratti di una produzione in tono minore, come si era ipotizzato, ma di un titolo perfettamente in linea con il fasto degli altri episodi, dalle famose cantanti nipponiche coinvolte ai gadget assurdi. Questa volta c'è perfino una riproduzione delle pistole usate da Yuna, perfettamente inutili ai fini del gioco, ma comunque un must per il collezionista autentico. Delle anomalie di questo nuovo episodio abbiamo già parlato, ma nel frattempo sono emersi altri particolari gustosi, tipo la lista dei job a disposizione delle protagoniste: oltre ai soliti black mage, gunner, gambler e compagnia abbiamo la possibilita' di diventare Song Princess/Pop Star. E qui proporrei un minuto di raccoglimento...
E per di più pare che si tratti della carriera centrale nel gioco, se è vero che l'animazione di Yuna in concerto e' stata ripresa direttamente dalle performance live di Koda Kumi (una tipa piuttosto importante, mi suggeriscono). Nel bene e nel male, questa convergenza di media attorno al videogioco e' senza dubbio il futuro. Nell'est del mondo può succedere che una popstar affermata presti voce e corpo al personaggio di un RPG per console, oppure che una cantante poco nota raggiunga il successo e le vette della classifica con un singolo tratto dalla colonna sonora di un gioco.
Io queste cose qui da noi non riesco neppure a immaginarle, ma anche soltanto negli USA è ancora qualcosa di inconcepibile... che effetto farebbe entrare in un negozio Ricordi e trovare, in cima allo scaffale delle top-ten, un CD con il logo di un videogioco in copertina? Chi riesce a immaginarsi i TG nazionali che annunciano la partecipazione di Giorgia, o Laura Pausini o chi so io, a un RPG per console? O un locale notturno di Riccione che dà un concerto live con la colonna sonora di un gioco?
Queste cose succedono veramente, oggi, da qualche parte nel mondo. Succederanno anche qui, probabilmente, ma forse noi saremo già vecchi.

Magari non è l'occasione più adatta, ma continuo regolarmente a scordarmi di questa cosa, quindi tanto vale buttarla fuori una volta per tutte: qualche tempo fa abbiamo ricevuto una proposta d'affari da parte di un commerciante di arcade. Non fraintendetemi, questo di per se' non e' affatto un evento, qui a FTR riceviamo quotidianamente email da parte di imprese nippo-coreane che sanno a malapena scrivere due parole di inglese; imprese di tutti i tipi, dai cavi elettrici ai preparati erboristici per potenziare la virilità. In questo caso però ci e' stata fatta una proposta ben piu' allettante, perche' si trattava di pubblicizzare sul sito il famoso controller X-Arcade (famoso nell'ambiente, cioe'), quello che permette di ricreare le sensazioni di un autentico cabinato da bar. Naturalmente non abbiamo intenzione di entrare in affari con nessuno, pero' vorrei comunque consigliarvi una visita al loro sito, se vi interessano l'emulazione oppure i picchiaduro per console. A differenza di altri venditori del settore, mi sento di assicurare che questi sono onesti in misura accettabile, nel senso che non vi obbligheranno a vendere vostra sorella a Hong-Kong per pagare i debiti, senza peraltro recapitarvi la merce ordinata... A proposito, ora che ci penso mi pare di aver linkato una volta qualche rivenditore che si e' poi rivelato un losco malavitoso (non Lik-Sang, che sebbene venda chip di contrabbando, in ogni caso consegna regolarmente la merce acquistata...): se siete stati minacciati di morte dai pirati del Mar Cinese per colpa di quel link, chiedo scusa, ero in buona fede.

Ah, già, per la faccenda di S. Valentino... qui a FTR abbiamo una tradizione, e non vogliamo lasciarla perdere: per cui ecco anche quest'anno un piccolo omaggio. Fatene ciò che volete, ma io non ci farei troppo affidamento per questioni di Real Life™...

“Gli ho detto, ehm, «Spider-man,» gli ho detto, «la cosa più straordinaria di M.J. è quando tu la guardi negli occhi, e lei ti restituisce lo sguardo. Allora tutto quanto diventa... non proprio normale, perche' ti senti piu' forte e piu' debole allo stesso tempo. Ti senti eccitato e, allo stesso tempo, terrorizzato. La verità e' che non sai piu' che cosa provi... ti rendi solo conto di che tipo di uomo vorresti essere. E' come se tu avessi raggiunto l'irraggiungibile, e non fossi ancora pronto.»”

Lo-Rez: arte, storia, web design
15 . 02 . 2003

T T T

La vignetta che vedete qua sopra è il seguito della vignetta di settimana scorsa. In quella vignetta c'era Bob e sebbene sia noto che Bob è un angelo vendicatore pluriomicida, alcolizzato e dai vari vizi è qualcosa di abbastanza simile a un cupido. Questo, per quanto mi riguarda, è l'unico riferimento a S.Valentino che avrete a parte il solito artwork. Sono un veterano della "singletudine" e sebbene viva ogni tanto questo fatto con un senso di incompletezza la festività del 14 febbraio non mi tocca minimamente. Se sono capace di lanciarmi contro buona parte dei valori appartenenti a ricorrenze ben più blasonate come il natale non posso certo fermarmi a riflettere sul protettore della perugina. Oltretutto non esiste nemmeno il mito di una qualche "magia del S.Valentino". Se si può infatti pensare che a natale si sia tutti più buoni non è invece altrettanto vero che, a girare per un parco il 14/2, le ragazze di saltino in braccio desiderose amore. A questo punto, mi chiedo, a cosa serve?
Passiamo oltre, non vorrei dare l'impressione di un'eccessivo cinismo quindi cerchiamo di tornare, almeno relativamente, all'interno del recinto che mi è più consono. Come è ben vero che non sono affatto turbato dal fatto che non esista una vignetta per S.Valentino mi da invece un pochino più fastidio non essere riuscito a realizzare qualcosina per Le Due Torri. Un pochino mi sono sentito dispensato dal farlo perchè la nostra strip sul signore degli anelli è relativa all'intera trilogia quindi difficilmente si sarebbe riusciti a esprimere concetti più intensi di quelli che essa comunica (ehm...) però comunque lo sento un pochino come un appuntamento mancato. Sono andato a vedere il film mercoledì (non sono proprio uno che va alle prime...) e che dire a riguardo...è un film così bello che gli si perdona un po' tutto, gli si perdonano le variazioni nei confronti della trama, gli si perdonano i punti in cui questa risulta eccessivamente fragile (Faramir contro il Nazgul) e si riesce persino ad accettare che Jackson ignori la trattazione di temi anche di particolare intensità nel libro (cose come le entesse). I discorsi relativi alla polica e alla problematica del titolo sono cose che, anche dopo la visione, mi risultano sterili, stupide e infantili, quindi voglio passarci sopra senza parlarne troppo, penso invece che sia giusto soffermarsi un momento su Gimli e Legolas.
Che il nano sia l'elemento "comico" del film non ci piove e sebbene la cosa abbia fatto storcere il naso a certi secondo me ci sta. Anche nel libro si sottolinea in diversi passaggi la sua inadeguatezza alle strutture umane e secondo me non è che il film arrivi proprio a ridicolizzarlo, lo rende semplicemente molto simpatico, dandogli un ruolo che nel libro magari sarebbe risultato inutile, ma che nel film ha la sua importanza. Bisogna poi considerare che nonostante la sua goffaggine rimanga una temibile macchina da guerra capace di staccare teste a ripetizione quindi il suo onore non viene affatto intaccato.
Per quello che riguarda Legolas... bhe... cioè... dunque... ma Legolas... ecco... E' ASSOLUTAMENTE IL MIO EROEEEEEE! Una specie di superuomo! Bruce Willis con le orecchie a punta! La versione elfica di Neo di Matrix! La fusione perfetta tra Bruce Lee, GianniClaudio Van Damme, Wolverine e Robin Hood! Non me ne frega una cippa se non ha niente di tolkeniano, quando ti trovi davanti un tipo così cosa vuoi dirgli? Altro che Smallville! Altro che Hercules! Io VOGLIO IL TELEFILM di Legolas! Cinquantacinque episodi a far saltare teste ad orchetti! A parte tutto vale lo stesso discorso fatto per Gimli, visto che il personaggio di Aragorn è troppo intenso e fighetto per trasformarlo in Rambo (anche se alla fine della compagnia mulinava anche lui...) l'elfo (che è pure elfo e quindi ha anche dei vantaggi oggettivi) si prende carico del ruolo di guerriero perfetto, è il tank del party se vogliamo. Io la trovo una mossa astuta perchè nella Compagnia mi era sembrato un personaggio abbastanza piatto mentre così in qualche modo trova una sua definizione e spicca a suo modo.
Un ultimo appunto: Gandalf è evidentemente un pubblicitario. Dopo aver richiamato un aquila che svulazza esattamente come quella del Fernet Branca ora si è trovato un cavallo che, non ci sono dubbi, è quello del Pino Silvestre. Insomma, sto stregone avrà anche tanti superpoteri ma intanto prende mazzette a destra e a manca.
Prima della chiusura volevo avvertirvi che se passata da Siracusa, fino al 20 febbraio, si tiene una bizzarra mostra di net-art (qualche informazione in questo articolo). Non è propriamente una cosa da videogiocatori, ma una cosa più patinata, ovvero la creazione su video di vere e proprie opere d'arte. E' estremamente bello vedere il parallelismo tra i genialoidi che espongono qui e gli artisti contemporanei più consueti. Se infatti io, becero barbaro, scambio spesso i capolavori di quest'ultimo per spazzatura le creazioni dei netartisti in certi casi mi sembrano bug...ma si sa, quando si parla di arti figurative sono una bestia a realizzare e ad apprezzare, quindi magari qualcuno di voi potrebbe trovarci dentro un'illuminazione.
Oggi vi ho elevato fin troppo, alla prossima.

Wood "Oh mio Dio Bela, ma come fa?"
Lugosi "Devi articolare le dita...e devi essere ungherese"

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0