Strip
88
11 . 01 . 2003

Non incluso nella confezione

Cominciamo con una rettifica. La volta scorsa ho personalmente eletto NOLF2 Miglior Gioco dell'Anno PC; mi è stato fatto notare che, dopo tutte quelle lodi, sarebbe stato più coerente dare a Warcraft III quell'"importantissimo" riconoscimento. Questo mi e' stato fatto notare di persona, il che poteva risultare nocivo per la mia salute, se non avessi fornito una risposta convincente... Tanto piu' che nella colonna accanto, proprio la volta scorsa, Cymon ribadiva gli elogi al capolavoro Blizzard.
Non mi sono dimenticato di Warcraft III, non fosse altro perchè proprio su questa parete tengo il suo poster, e perche' in questi giorni ho ricominciato a giocarci. Warcraft III e' fuori parametro. Warcraft III per me e' uno dei migliori giochi di tutti i tempi... non di quest'anno, non per PC. Il fatto che sia uscito quest'anno non e' rilevante, quel gioco e' già nella Storia. E' comune tra i siti specializzati eleggere un gioco nella categoria PC, uno per ogni console e un Miglior Gioco in assoluto, per cui ho dato per scontata questa impostazione senza neanche rendermene conto.
Ah, ragazzi, queste storie sul Gioco Migliore inevitabilmente finiscono male, avrei fatto meglio a tener fede al mio proposito iniziale di astenermi da questo clichè annuale, ma poi il discorso era sulla personalità artistica dei giochi e non potevo lasciar fuori NOLF...

Questa settimana abbiamo finito l'Atto I dell'RPG che stiamo realizzando qui alle FTR Industries, The Long Ear. E' inevitabile che ci sia una certa attenuazione nel passaggio dalla Visione del progetto alla sua realizzazione, ma anche tenendo conto di questo c'è da essere soddisfatti, secondo me. Se Cymon avesse a disposizione i mezzi della Industrial Light And Magic ltd., il mondo imparerebbe a temere i suoi poteri... ma con uno staff artistico di una persona e un engine limitato a 320x240x8bit, quella inevitabile attenuazione e' ancora più... inevitabile.
Spero che, quando lo proverete, saprete apprezzare questo gioco come si possono apprezzare i vecchi film coi modellini dei grattacieli di cartone e i pupazzi di gomma.
Quando inserisco il disco dell Compagnia dell'Anello nel lettore, reclino lo schienale e penso solo: "Portami via". Ecco, TLE ha bisogno di una certa dose della vostra immaginazione per funzionare, qualcosa a cui dovete provvedere da soli, perchè non e' fornito di serie nella confezione. Un po' come quegli impianti hi-fi dove i cavi devi comprarli a parte.
Ad ogni modo potrete farvi un'idea da soli, prima o poi uscirà un demo.

E' un po' di tempo che qui non si parla di film. Sarà perchè in queste feste non c'e' stato niente al cinema che fosse davvero affine al mio gusto. Certo, Era Mio Padre e' tratto da un fumetto, e Lontano Dal Paradiso ha uno stile visivo ricercato (tanto per tornare al discorso della settimana scorsa)... ma questo non basta a meritarsi una citazione su FTR. Probabilmente le cose cambieranno a breve: tra qualche giorno sara' inevitabile parlare di Le Due Torri, e dopotutto il 2003 e' l'anno di Matrix.
E' soprattutto l'assenza di buoni film d'animazione che mi deprime. Davvero, c'è un film a cartoni animati, anime e non, che ha destato il vostro interesse negli ultimi tempi? Io sto considerando di prendere Blood, senza dubbio il lungometraggio più pregevole dell'ultimo decennio dal punto di vista tecnico, però mi trattiene il fatto che sia d'importazione e che, a conti fatti, costa mezzo euro al minuto. Pero' Blood e' pur sempre del 2001, possibile che in tempi piu' recenti non sia uscito nulla di notevole? Mi sono distratto un attimo e ho perso chissà quali capolavori? Aggiornatemi voi, fidati compagni.
Mi è venuta l'idea di vedere Il Pianeta Del Tesoro. L'arte e' notevole, per il resto mi basterebbe che i dialoghi si possano tollerare senza doversi tappare le orecchie in preda al disgusto (e le canzoni poi! oh, le canzoni!!!).
Lo stile Disney mi piace. Ho visto quel giornale per ragazze in edicola (W.I.T.C.H.), e il nuovo tratto nelle figure umane è notevole (nuovo si fa per dire, risale almeno a Tarzan... perdonate, ma non seguo molto la scena Disney). Quello che intendo dire e' che, se sapessi disegnare, credo che disegnerei così. Lo stile anime non fa per me, in verità.

Normalmente il 14 Febbraio è una ricorrenza legata a interessi tutt'altro che videoludici, e come tale sicuramente sarà festeggiata dalla maggioranza delle persone. Ma noi, cari amici, noi abbiamo un appuntamento ben più allettante ad attenderci, il 14 Feb 2003. Per noi a S. Valentino ci saranno ben due spasimanti ad accoglierci a braccia aperte: la console piu' sexy del mondo ci fara' dono di una nuova versione di se', rivestita di uno sfolgorante abito in alluminio; e contemporaneamente l'amore della nostra vita rinnovera' l'eterno vincolo sentimentale con i suoi fan, offrendoci in pegno FF Tactics Advance, con l'accompagnamento musicale di ben 3 soundtrack diverse.
E' la primavera dell'amore.

“Congratulazioni!”

Lo-Rez: arte, storia, web design
11 . 01 . 2003

Shields decreased to 15%

Questa settimana ho litigato con Photoshop. No, aspettate un momento, non fate confusione! Quello che sa usare Photoshop è quello della column accanto, l'artista grafico. Io sono lo scrittore genialoide, quello che sa usare...bhe...insomma, a livello di tool il meglio che sono riuscito ad ottenere è un equo armistizio con Microsoft Word: lui mi fa scrivere tutte le idiozie che voglio e io gli permetto di impiantarsi una volta ogni tanto in apertura (col resto della roba sul mio ardisco sono in piena guerra fredda).
Ma torniamo a noi, ho litigato con Photoshop, dicevo. Io non so perchè ho Photoshop nel PC, quando lo ho messo su credevo che avrebbe potuto darmi un certo supporto per la grafica di The Long Ear, ma ho capito abbastanza in fretta che è difficile applicare un effetto di fotoritocco a un'immagine a 256 colori con una risoluzione degna del gameboy, così, praticamente, ora lo ho un po' a fare polvere, se si escludono alcuni momenti di noia che mi spingono al pastrocchio ispirato (tutte quelle iconcine che distorcono le immagini mi hanno sempre affascinato). Altre vicende comunque mi hanno costretto ad aprirlo per elemosinargli niente di più di un effettino grafico sgargiante. Non mi sembrava di chiedergli molto così lo ho avviato (naturalmente mezz'oretta buona per l'avviamento) in completa serenità e ho iniziato a pasticciarci. Saranno bastati si e no tre o quattro click che ha cominciato a lamentarsi: ha cominciato a dirmi che non son degno di lui, che è meglio un imbianchino di LeCorbusiè (il primo che pignola sullo spelling vede), che software is art e soprattutto che dovevo portare il mio computer sull'orlo dell'etna e buttarcelo dentro. Insomma, sapete che difficilmente i computer sbraitano, così mi ha detto tutte queste cose nel modo più pratico che conosceva: col mega-impiantone-globale-totale-della-morte.
Io (che SO sbraitare) a quel punto ho cominciato a insultarlo fino a ridestare i turcomanni morti durante le crociate e da lì è stata un po' una rissa perchè fargli fare quello che dovevo è diventata una questione di principio mentre lui si è fatto punto d'onore di trasformare ogni cluster libero del mio hard disk in uno SWAP file a suo uso e consumo.
Questo piccolo incidente di percorso mi ha portato all'amara riflessione che l'anno non comincia con capodanno che è in mezzo a un periodo di vacanze (devi studiare, cretino! Che vacanze! Studiaaaaare!) in cui i tempi si dilatano e la coscienza si perde (e il naufragar m'è dolce in questo mare), ma quando passa la befana e la tua vita deve tornare a regime. E' un po' che non tiro fuori l'immortale metafora del transitorio, ma mai come adesso serve. Passare da poltrire dicembrino all'attività universitaria standard comporta un tale sfasamento che porta le mie ore di sonna pericolosamente vicine al livello di guardia. Come minimo, tra un po', se non mi rimetto in sesto, comincerò ad avere delle allucinazioni...aswffkjipjhargasjloedskiew...scusate, c'erano dei pipistrelli sulla tastiera.
L'editoriale credo si chiuderà qui, non posso amareggiarvi ad inizio anno con tante triste riflessioni sul fatto che la vita è dura, anche perchè probabilmente molti lo sapranno perfino meglio di me, così meglio se saluto e scappo via. Bai bai.

"Da cibo..."

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0