Strip
716
16 . 05 . 2015

La vita è strana

La strip odierna rientra nel filone “documentaristico” che ci piace tanto tener vivo ogni tanto. Del resto gli Ingegneri sono un soggetto di studio estremamente interessante, piccoli animaletti dalle abitudini curiose. Il mistero più grande che li circonda è: perché caspita non si sono ancora estinti?
Tra le altre strip in questo stile voglio ricordare questa, quest'altra e anche questa qui. Sono tra le mie preferite, se posso dirlo io.

Oggi devo proprio parlare di Life Is Strange, ne ho taciuto troppo a lungo. Dopotutto questo giochino è di quelli che teoricamente piacciono a me, soprattutto ora che sono nel crepuscolo della mia carriera: la personalità artistica è molto spiccata, e la storia è raccontata con una certa maturità.
Si tratta di un'avventura a puntate come va di moda oggigiorno, a base di ragazzine adolescenti che vivono le loro vite strane. L'elemento fantastico dei viaggi nel tempo è più una caratteristica di gioco che una parte fondamentale della trama, che in altri tempi avremmo definito una simulazione di liceale sedicenne occidentale.
Ho detto “occidentale”, voglio precisare! Mi rendo conto che se fosse stata, che so, “coreana” avremmo attirato su queste pagine le attenzioni di un certo tipo di pubblico, tradizionalmente molto affezionato (chissà poi perché) a queste pagine.

Lo-Rez: arte, storia, web design
16 . 05 . 2015

Accade oggi

Un po' di notizie sparse tanto per riempire la colonna e mandarvi a nanna tranquilli, senza grosse pretese.

Le serie DC di supereroi stanno finendo un po' tutte. Non ho avuto tempo di seguire The Flash, ma ho provato di prima mano Arrow e Gotham. Gotham, con il suo finale un po' ridicolo, ma pieno di azione, ha confessato di non aver voluto dare a questa sua prima stagione una vera direzione e di essersi limitata a presentare i personaggi. Ora servirebbe qualcosa di molto batmaniano e molto strutturato per la seconda, giusto per non perdersi in un ginepraio di trame che avanzano a scatti. Ci sono stati molti momenti evocativi, comunque, in questo final, anche quando andavano un po' a spingere contro i confini del canon.
Arrow ha finito all'insegna dell'awesomeness: personaggi in costume che si picchiano a cascata. Alla fine è il bello della serie, la sua spina dorsale. Arrow è il trionfo del fumetto, l'approfondimento psicologico, la trama, la struttura... tutte queste cose vengono messe nell'angolo dalla rappresentazione visiva barocca di scontri tra supereroi. E' notevole il lavoro puramente tecnico fatto, considerando il budget da serie TV e alla fine i personaggi funzionano, grazie a tutte quelle piccole cose che, dopotutto, tengono in piedi proprio il mondo del fumetto. Le scene finali sono un pochino trollose, a ben guardare, ma anche questo è abbastanza in linea con il tono generale della serie.

Codename S.T.E.A.M. è finalmente tra noi. Seguo il gioco da diverso tempo e adesso che è nei negozi, anche considerando le recensioni positive, penso che lo metterò in wishlist, nella categoria, usata molto raramente, dei giochi da comprare anche a prezzo pieno. Ora bisognerà vedere quando il momento di acqusirlo sarà più opportuno, ma avrete ovviamente aggiornamenti a riguardo. Intanto, nella slitta del mio 3DS, in questo periodo c'è Batman, su cui vorrei anche spendere qualche parola, ma prima di farlo, professionalmente, vorrei approfondirlo un po'.

Per l'angolo dei nerd, tra Oculus Rift ormai prossimi alla vendita e quant'altro, il kickstare del giorno è questo. Perché la prossima rivoluzione informatica è la rivoluzione in cui compreremo computer, intesi come unità di calcolo complete e funzionanti, un tanto al chilo, e le monteremo insieme senza colpo ferire. Se Raspberry era già un progetto sexy, questo CHIP una nuova unità di misura del mondo dell'hardware con cui dovremo presto confrontarci. A mio parere ne vedremo delle belle.

“Levantando en aire los sombreros / Vamos a matar, vamos a matar, companeros ! / Pintaremos de rojo sol y cielos / Vamos a matar, vamos a matar, companeros ! ”

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0