Strip
44
09 . 03 . 2002

Soluzioni di connettivita'

In genere io e C. ci teniamo in contatto tramite un flusso continuo di traffico email. A volte però le circostanze ci costringono a usare ICQ, che nella nostra ingenuità riteniamo più adatto a certi scopi. Questo infernale strumento di comunicazione si rivela invece ogni volta una raffinata tortura: le nostre sessioni di ICQ sono grottesche avventure tragicomiche, dolorose al massimo grado. E le cose peggiorano esponenzialmente se si aggiungono altri partecipanti alla discussione.
Ogni 5 minuti ricevo un messaggio da parte di uno sconosciuto con un nome buffo che mi chiede/offre prestazioni sessuali fantasiose ed esotiche (maschi e femmine in uguale misura). Oppure pubblicità di prodotti non meglio specificati. Oppure sconosciuti che vogliono solo fare amicizia, aggiungendo maliziosamente che posseggono una webcam. Anch'io ho una webcam, ma accidenti, non me ne bullo con il primo che capita.
Quello che mi affonda però sono i problemi tecnici. Non pretendo la benchè minima sicurezza, non pretendo la privacy, non pretendo la stabilità, non pretendo l'immunita' da attacchi di ogni tipo, pero', dannazione, quando invito qualcuno in una chat mi aspetto che questo qualcuno, solo lui e non altri, riceva effettivamente il mio invito, e sia per giunta in grado di rispondermi (rispondere a me e solo a me).
E quando ICQ afferma che qualcuno è offline vorrei che non lo dicesse tirando a indovinare o soltanto perche' non ha voglia di interrogare il server.
Alla fine io e C. abbiamo concordato che nelle giornate di sole ci scambiamo segnali di fumo e, se c'è nuvoloso o vento, lampeggii in codice Morse.

Sempre in tema di Information Technology, per così dire: ho provato un altro provider. Di solito usavo Libero Infostrada, ma essendo un videogiocatore non ho potuto resistere al fascino di NGI. In effetti mi pare che i provider si assomiglino un po' tutti, sia come qualità che come servizi offerti, ma proprio per questo voglio un ISP che sia un po' più in linea con il mio stile, insomma, un ISP che mi assomigli (questa frase sembra uno squallido slogan pubblicitario).
NGI senza dubbio possiede parecchio stile, ed è attualmente il punto di riferimento per il gioco online in Italia (altro squallido slogan pubblicitario. Doh!). Ormai e' un po' che lo uso, e sebbene la qualità della connessione sia tale e quale a quella di tanti altri provider, sono rimasto soddisfatto degli altri aspetti.
Intanto è bello ricevere il benvenuto dall'amico Adso (ci si fragga), piuttosto che da un anonimo "team". Certo, quei birbantelli ti iscrivono automaticamente alle loro newsletter, ma io tanto ero già abbonato e quindi posso tollerarlo. Sono sempre meglio comunque della generica pubblicita' che sparano tutti gli altri. Inoltre e' nettamente più veloce di Libero nello stabilire la connessione.

Per la sezione Final-Fantasy-Music:
Come anticipato sul nostro forum nuovo fiammante (non ci siete ancora stati? ma come fate a guardarvi ancora allo specchio?), inauguriamo oggi una specie di juke-box dedicato alla musica tratta dai giochi Square, che equivale a dire la musica composta da Nobuo "The Man, the Myth" Uematsu. Ogni settimana proporrò un brano di pochi kb, in formato midi, scelto secondo i miei gusti personali (ma se avete particolari richieste fate pure). E non ci limiteremo soltanto a FF.
Cominciamo da Final Fantasy VI (III nell'edizione occidentale), a mio parere la seconda colonna sonora più bella che esista per un RPG. Il brano che sto per presentare (mi pare di stare a Sanremo) è il celeberrimo... Celes Theme, nella sua versione piu' pura ed essenziale.
Ben pochi tra coloro che hanno giocato FFVI sono capaci di trattenere una lacrima quando iniziano a diffondersi le prime note di questa melodia celestiale, al contempo dolce e triste, proprio come il personaggio: la bionda fanciulla creata artificialmente dai cattivi, che ha imparato infine a esprimere liberamente i propri sentimenti e ha ritrovato la forza di vivere grazie all'amore, dopo essere stata sull'orlo del suicidio.

“If you don't open your mind to her, Eva will not move.”

Lo-Rez: arte, storia, web design
09 . 03 . 2002

Agorà

Drogati dal coniglio? Come cavolo si fa a diventare coniglio-dipendenti? Come utilizzate la bestia? La avvolgete in una enorme cartina e poi la accendete? Dalla parte delle orecchie o della coda? Insomma, di gente strana ce n'è un po' di tutti i tipi e se proprio il coniglio non è adatto a farsi rollare c'è sempre possibilità che qualcuno se lo infili nel naso o lo scaldi su un cucchiaino...bhe, al giorno d'oggi non possiamo mica mettere limiti alla perversione.
Ad ogni modo mettiamo che siete diventati rabbit-addicted, cosa potete fare? Ma andare in community, no? E community oggi in internet può voler dire un mucchio di cose, ma per quello che riguarda la tana, significa forum! (spero che la gente non sia troppo critica sul contorto giro di parole che ho utilizzato per introdurre l'argomento odierno...)
Il forum ci è letteralmente scoppiato tra le mani in settimana. Lo abbiamo aperto un po' per sfida, per avere un metro delle reazioni del pubblico più accurato del semplice report di ShinyStat e promette molto bene. La sua costruzione, ad opera di mastro Almor, è stata resa laboriosa da ICQ che ci ha coinvolti in una chat contorta in cui la gente c'era ma non si vedeva, tipo Ghost (sebbene io sia meglio di Swaz..Swiz..Swei...quello di Dirty Dancing e comunque mancasse Demi Moore), però adesso non possiamo certo lamentarci, stiamo andando a gonfie vele e i messaggi si moltiplicano come cavallette. Oggi, a una settimana dall'apertura, abbiamo già toccato quota 127 post e, considerando che l'argomento che trattiamo rasenta il nulla vaporizzato sotto vuoto spinto, direi che è molto più di quanto ci si potesse aspettare (oh bhe, Buona Domenica, con uno spessore di gran lunga inferiore, fa ascolti ancora più alti, ma lasciateci crescere...). Dovrei ringraziare (alias lecchinare biecamente) tutti gli utenti finora intervenuti, ma direi che sciorinare l'elenchino di nomi è una pratica inutile, se proprio volete sapere che gente gira per la tana saltate tutti sul link apposito e leggetevi cosa scrivono. Permettetemi solo la citazione di HÿXØñ, primo postatore assoluto, che vince un favoloso tre di bastoni con briscola a coppe, da usare quando più lo ritiene opportuno (lo so che vi aspettavate un talloncino per uscire di prigione senza pagare, ma avremo tempo di metterli in palio più tardi quelli...).
Il bello del forum poi è che lavora per te, vendemmiando idee e spunti per migliorare il sito e, perchè no, scrivere editoriali. Ad esempio questa prima settimana di dialogo ha già portato alla creazione di...AAAAAAAAAAAAH! Un altro angolo di FinalFantasy? Ma allora ditelo che è una persecuzione! I sostenitori Square si moltiplicano intorno a me...mi sento peggio di Hudson nela tana degli alien, quasi quasi faccio una derivazione.
Comunque sia spero che il ritmo di discussione si mantenga sul livello attuale anche in futuro e che tutto il messaggiame che ci è finora arrivato non sia dovuto solo all'entusiasmo del nuovo arrivato. Spero pure che tutti quelli che si affacciano sul forum è dicono "'zzo è sta roba?" col tempo imparino a capirlo e magari vengano a dirlo pure a me, che effettivamente non lo so.
Smettiamo di autopromozionarci però, è il momento di tornare allo sproloquio standard, volevo dire due parole su Commandos II che mi è finito tra le zampe quasi per caso e grazie a cui proprio ieri ho avuto modo di liberare Parigi. Il gioco è tecnicamente eccezionale, gli scenari disegnati a mano sono superbi e le animazioni di personaggi e soldati fanno quasi venire i brividi da quanto sono realistiche, le musiche sono da oscar e i particolari e le rifiniture sono curati in modo maniacale. Devo però muovere al gioco un appunto perchè, almeno secondo me, alla lunga stanca. Dopo sei-sette missioni ti accorgi che quello che hai da fare è sempre uguale per quanto cambi l'ambientazione e i colpi di scena durante le missioni sono ridotti all'osso. Insomma, il divertimento precipita verso il basso, col tempo mi ha invaso un senso di monotonia di cui non sono riuscito a liberarmi fino alla fine, la nona missione poi, coi suoi 58 maledetti soldatini alleati da liberare, è a dir poco angosciante (cribbio, è Commandos! Mica Rayman!). Quindi nel complesso considero l'opra Pyros bella e tecnicamente molto ben realizzata, però secondo me priva della giusta vivacità.
Basta così, ci risentiamo settimana prossima oppure, ovviamente, nel forum!

"Fletto i muscoli e sono nel vuoto"

Non devo farvelo notare io che la panini sta ristampando le prime storie di Rat-Man, vero? Finalmente ho avuto occasione di leggerlo!

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0