Strip
171
07 . 08 . 2004

La stellina dorata

Questo è l'editoriale sull'orlo dell'abisso estivo 2004, ovvero l'ultimo prima che FTR si prenda le sue ferie. La strip, come di consueto, monta l'aspettativa a livelli insopportabili (se siete abbastanza ossessionati): si tratta nientemeno che del primo giorno di lavoro di Clara, che entra così stabilmente nella serie Jobs, dopo qualche falsa partenza.
Dite la verità, non vi aspettavate due paguri come colleghi di lavoro, eh? Svilupperemo più avanti l'argomento Paguri (che non è estraneo a FTR), ma intanto se li incontrate al mare portate loro il giusto rispetto...!
Di solito in estate facevamo un bilancio dell'annata, perchè in tutta l'industria del Divertimento l'anno nuovo parte a settembre: stavolta però non ne ho voglia, stanno succedendo troppe cose interessanti per guardarsi indietro.
Il discorsetto su DooM 3 è rimandato a quando uscirà anche nel nostro paese, ma anche senza quello c'è di che essere euforici: tanto per dire, il film di Final Fantasy VII: Advent Children sarà presentato alla Mostra Del Cinema Di Venezia. Non la versione definitiva, che sembra non ancora completa, ma una buona parte dei 70 minuti totali. Pare che quest'anno abbiano aperto una sezione di cinema digitale, e in effetti non c'era modo migliore per inaugurarla... Dal mio punto di vista comunque è questo film a dare un pò di prestigo alla Manifestazione, e non viceversa, questo vorrei che fosse chiaro.
I trailer più recenti mi hanno lasciato profondamente scosso, e non solo per l'Aeris Theme in sottofondo: all'inizio mi ero rassegnato all'amarezza di un seguito indegno del Gioco Migliore Di Sempre™, invece ora sono sempre più fiducioso che, se non altro, sarà un film pregevole. C'è una personalità artistica molto spiccata in quelle scene CG, stavolta non hanno inseguito solamente il realismo fotografico, ma quelle autostrade devastate, quelle cattedrali gotiche, quei boschi nebbiosi dove si scontrano tizi vestiti di pelle nera hanno uno stile surreale, molto carismatico. E poi pare un film estremamente fedele al gioco, che ci mostra finalmente quello che nel 1997 di fatto non era possibile, ma sempre nel rispetto dell'idea originale.

La quest della mia vita è giunta infine a compimento, e la mia ricompensa è una stellina dorata.
Una Voce nella mia mente mi disse: "Và, spendi la tua vita e tutte le tue energie, e gioca a Final Fantasy Tactics Advance fino a che non avrai completato tutte le sue missioni". Da allora, ho devoluto la mia intera esistenza al compito che mi era stato affidato, rischiando tutto pur di raggiungere il mio obiettivo. Ora finalmente è fatta.
124 ore e 40 minuti, 300 missioni standard più le missioni bonus finali. Quando finite tutte le missioni appare una stellina dorata sotto al numero, sapete? La maggior parte dei giochi non vi concede neppure quella, quando arrivate a spremere tutto il succo che hanno da darvi, ma tanto non lo facciamo per quello. Credo che ciascuno abbia i suoi motivi per farlo, motivi molto personali.
Che siano tutti i segreti dei livelli di Quake, o il 100% di completamento di FFX-2, che siano gli "Shine Get!" di Mario Sunshine o tutte le anime dei mostri di CastleVania: Aria Of Sorrow, o tutte quelle sfide che vanno oltre il completamento del gioco puro e semplice... certi giocatori semplicemente non possono resistere al richiamo della sfida. Voglio dire, quei segreti sono lì per essere svelati, o no? Quegli smeraldi verdi sono belli e luccicanti, è ovvio che bisogna arraffarli tutti fino all'ultimo!
Quella stellina dorata fa un figurone, ma a me è piaciuto tutto il viaggio che mi ha portato da lei. Le missioni bonus, non numerate, le missioni che non dovrebbero esserci e invece sono lì, alla portata di pochi giocatori... Mi piace pensare che noi, i Portatori della Stellina Dorata, siamo gli unici degni di giocare anche quelle missioni, ed è per questo che il gioco ci ha ricompensato.
In verità non ho spremuto FFTA fino in fondo. Mi manca Eldena, uno dei personaggi semi-segreti, ma ho consumato un certo oggetto prima di sapere che era collegato a lei. E poi mi mancano molti mostri nella mia collezione al Monster Ranch. E soprattutto mi mancano le missioni multiplayer. Però ho la mia stellina dorata, e mi accontento.
Vorrei ringraziare il tizio che ha realizzato la stellina e il codice per farla apparire sotto al numero 300, perchè ha speso del tempo a lavorare su qualcosa che pochi tra il pubblico avrebbero visto. E' stata una cosa da nulla, ma è comunque un bel gesto. Ti dà la sensazione che non tutti in questo settore stanno cercando disperatamente di fregarti come un imbecille.

Se tracciassimo un grafico degli artwork pubblicati, in queste ultime settimane lo vedreste crollare in picchiata, e starsene fisso a 0 per un bel pò. Ma non potevo lasciarvi senza un piccolo presente, ormai è tradizione... dal 14 vi aspetta la consueta strip del CHIUSO PER FERIE (come negli anni scorsi), però vi lascio anche questo wallpaper.
Si intitola "Your Rabbit. Your Rules", e non credo di doverlo spiegare a parole. E' prezioso per gli appassionati perchè rivela in anteprima il nuovo look di Clara. La fonte di ispirazione è, ovviamente, la mia ultima infatuazione videoludica.
E con questo ci salutiamo (si fa per dire), il prossimo appuntamento con FTR sarà domenica 22 agosto su M.it... ed è ovvio che l'argomento sarà DooM 3.

“Link, fill up your hearts!”

Lo-Rez: arte, storia, web design
07 . 08 . 2004

Paguri

Sembra strano introdurre novità, spunti di riflessione, stimoli nel sito proprio quando esso sta per entrare in stand-by vacanziero, ma noi di FTR siamo così, amiamo fregarcene di tutti e tutto considerando la nostra storia più importante di tutto il contorno che c'è e confidando che i nostri ascoltatori, che magari oggi sono al mare, comunque si impegneranno a recuperare le vecchie pagine quando il lavoro li richiamerà al loro posto di combattimento.
La storia di questa strip e delle strip del filone della telenovela di Clara comincia qui col paguro Anselmo. Ritengo che il paguro Anselmo sia una delle espressioni più genuine del mio senso artistico, del materiale puro, che non ho filtrato con niente, una creatura sbattuta su schermo direttamente dalle mie turbe psichiche. Il paguro Anselmo non ha praticamente senso, voi credete che io e Lo-Rez ci siamo messi a tavolino a decidere quale personaggio sarebbe risultato assolutamente idiota e abbiamo scelto il paguro, ma non è andata così. Anselmo è un paguro perchè "paguro Anselmo" mi suonava bene, anzi, mentre scrivevo la strip avevo in mente un personaggio che non era nemmeno un paguro. E al di là di questa valutazione, come se non bastasse, c'è solo il vuoto siderale, volevo che un paguro entrasse, salutasse e fosse fatto a pezzi, punto.
Non ritengo che un comportamento del genere possa portare lontano, la cosa può far ridere una, due volte, ma non ci si può far campare un webcomic per anni quindi la mia idea era giocarmi la carta paguro e dimenticarmene, come ho fatto con altri escamotage più o meno subdoli con cui mi sono barcamenato nella storia delle strip. Ricordo però con grande piacere come, invero, il paguro Anselmo riscosse un notevole successo presso il nostro pubblico che lo prese subito in simpatia perciò decisi che non l'avrei completamente archiviato, ma che avrei aspettato il momento opportuno per tirarlo fuori di nuovo. Poi venne il momento di dire a Lo-Rez che avevo trovato il lavoro adatto a Clara. Glielo dissi col solito tono professionale che uso in questi casi "Lo-Rez, Clara è adatta ad interpretare una telenovela stordita piena di colpi di scena assurdi. Ho sempre desiderato fare una telenovela comica in cui i personaggi si accavallano isterici e insensati come in quelle vere. Ah, a parte Clara tutto il resto del cast è formato da paguri"
Che ci crediato o no, voleva chiamare la neuro.
Bhe, alla fine anche lui si è convinto a produrre quello che oggi vedete perchè ha capito che il paguro, come il coniglio, è un animale con delle potenzialità notevoli e sono sicuro che anche voi comprenderete quali sono vedendo gli episodi dell'appassionante soap opera che abbiamo allestito. Si, si, anche voi vi appassionerete alle loro vicende, anche se non avrete mai il coraggio di dirlo in giro.

Visto che la giornata è sulla via del paradosso e tanto nelle molle giornate estive parlerò senza che nessuno abbia possibilità di sentirmi credo che, dopo avervi fatto il ricamino sulla telenovela di Clara debba cominciare a dettarvi i principi della religione del Molyneux col parrucchino visto che, dopo avervelo rivelato vi ho abbandonati a voi stessi, con solo la Sua immagine da contemplare come conforto. Sappiate che la religione del Molyneux col parrucchino possiede, come molte altre, la sua bella componente portasfiga e catastrofica. E' infatti scritto nei sacri testi che un giorno la grande apocalisse sconvolgerà l'universo e colui che tutto può e tutto sa svuoterà il cestino disperdendo i nostri bit nella galassia. Per essere pronti a questo avvenimento sappiate che, prima della sua venuta, sette trombe suoneranno per avvertirci. Eccovele:

  • Duke Nukem forever uscirà, anche se non è detto che sarà un FPS
  • Le tette di Lara Croft si sgonfieranno completamente e irreversibilmente
  • Cercando materiale porno con Google e premendo su "mi sento fortunato" il motore risponderà semplicemente "stasera si ciula!"
  • Bill Gates diventerà un Vero Videogiocatore
  • I giapponesi abbasseranno l'età per votare a 14 anni dicendo che se un ragazzo può pilotare un robot gigante può sicuramente anche decidere per il proprio paese
  • Un giornalista arriverà in fondo al primo livello di Pac-Man prima di affermare che è un gioco terribilmente violento
  • Uscirà un film sulla storia di Richard Garriot con Vin Diesel protagonista

Bene, come notate nessuno di questi clamorosi avvenimenti è ancora accaduto e questo ci assicura ancora qualche anno di tranquillità, ma vegliate comunque perchè non si sa mai quando il destino decide di prendere in mano il vostro joystick!

Hammond: Fra un'ora varcherete lo stargate per raggiungere il pianeta rappresentato da questi simboli: il P3X-797
Jackson: Non potremmo chiamarlo con un nome più semplice da ricordare?
Carter: E' basato su un codice binario che il computer usa per la sua estrapolazione!
O'Neill: Il che lo rende molto più facile da ricordare...

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0