Strip
149
06 . 03 . 2004

Heat

Questa strip è dedicata a voi, inetti nelle relazioni sentimentali!
Qui su FTR abbiamo una serie che si chiama "Jobs", e ormai abbiamo costretto quasi tutto il cast a trovarsi un maledetto lavoro... questa settimana però anche io mi sono trovato in una situazione simile a quella dei nostri personaggi.
FTR è un hobby per me, e se diventasse una professione non so se mi piacerebbe. Non invidio gli autori di PA, Megatokyo, ecc. che si guadagnano da vivere con i loro webcomic... Disegnare mi piace, occuparmi di videogiochi anche, ma sono cose che secondo me dovrebbero restare nell'ambito dello svago.
In questi giorni ho accettato di fare strip su commissione. Strip nel senso di fumetti, intendo. E' stato un lavoro poco impegnativo, e mi ha fatto guadagnare qualche euro. Ora che ci penso, probabilmente sono stati i primi soldi che ho guadagnato in vita mia (mi pare che questo lo chiamino "lavorare").
E' una soddisfazione, sicuro, ma non mi piace molto associare la tensione e la responsabilità di un mestiere alle cose che di solito faccio per divertimento personale... del resto, le probabilita' che mi capiti di nuovo un'occasione del genere sono ridicolmente basse. Un po' come le probabilita' che Cloud sfondi nel mercato nero dei MMORPG, o che Clara trovi un impiego d'intelletto...

Restiamo un attimo sulla mia Vita Reale™, ma solo quanto basta per dire che ho finalmente realizzato una rete domestica con i miei due computer. Ora però ho bisogno di aiuto per risolvere il problema che inevitabilmente sorge in questi casi, un problema tecnico di vitale importanza: che nomi gli do'?
Finchè erano separati, i nomi avevano ben poca importanza, ma adesso e' diventata una questione seria. Per ora li ho chiamati banalmente XPBox e DebianBox, dal nome dei loro OS, ma vorrei qualcosa di più incisivo. Ho pensato a Neuromante & Invernomuto, Isengard & Barad-Dûr... se avete dei suggerimenti, sparate pure.

Tanto per mantenere paurosamente alto il coefficiente "nerd" di questi editoriali, parliamo un poco di Star Trek. Quando è cominciata Enterprise ho espresso qualche perplessità, come vuole il rituale, ma ora che la prima serie si sta concludendo devo ammettere che mi e' piaciuta. Non tanto da correre alle convention in giro per il mondo cammuffato da Sulibano, ma attualmente e' la cosa più divertente che si può vedere in TV. Anzi, no, e' l'unica.
L'avvelenato da Star Trek è il mio collega qui accanto, io non sono così addentro alla Continuity per restare offeso da certi errori nella cronologia ufficiale e cose del genere, e lo spirito scanzonato di questa serie e' molto più vicino ai miei gusti delle serie precedenti.
A dire il vero l'unica che ho seguito regolarmente è stata TNG, mentre la visione di Deep Space 9 e Voyager mi e' stata gentilmente impedita dai canali televisivi nazionali. Non mi sarebbe dispiaciuto sapere come dannazione va a finire Voyager, ad esempio, ma posso sempre consolarmi immaginando il mio finale ideale, in cui il capitano Janeway viene legata a un siluro protonico e sparata nello spazio profondo.

Quando abbiamo lanciato una Sfida a tutti gli aspiranti autori di webcomic italiani, sinceramente non pensavo che avrebbe avuto così successo.
"Successo" non è una parola che si addice molto a FTR, però...pare che si stia muovendo qualcosa, sulla scena dei fumetti online nostrani. Il fatto che ogni nuovo webcomic si preoccupi di avvisarci della sua esistenza (spesso facendo riferimento alla suddetta Sfida), e' un fatto che mi lascia sempre un po' perplesso.
Questa settimana si è aggiunto un altro componente a questa famiglia ormai abbastanza numerosa: Le avventure di Cementino & Golosino nel Covo degli Sbronzi. Questo fumetto non e' a tema videoludico: le premesse sono originali e interessanti, e le rubriche come A Pub's Life potrebbero essere utili a guidare una generazione di computer geek tra i misteri della Vita Sociale Notturna... La forza sia con voi, ragazzi. Anche se "Tanto Non Lo Facciamo Per Voi®", iniziative del genere ci sostengono e ci incoraggiano nella nostra corsa dietro al Coniglio.

“You know... this has got to be the first time a Vulcan... has ever attempted to cheer up a Human.”

Lo-Rez: arte, storia, web design
06 . 03 . 2004

I have a dream

Il grande proposito sotteso ai lavori a FTR è di trovarsi un giorno, noi tutti autori di webcomic italiani, assieme a mangiare bere e gozzovigliare in compagnia, attorinati da standiste di livello fornite da qualche generoso sponsor. Una grande convention in cui i disegnatori possano slogarsi i polsi a furia di disegni con dedica per i fans e gli sceneggiatori abbiano modo di mettersi a disposizione delle torme di femmine affascinate dal loro genio e pronte a qualsiasi cosa (ok, forse ALCUNE sfumature del proposito sono piuttosto personali...).
Non avendo di fronte una popolazione incline all'idolatria come può essere quella americana o (persino meglio) quella giapponese ci è difficile stabilire cosa ci vorrà per giungere a una conclusione così rosea, ma oggi, se non altro, possiamo poggiare qualche pietra bella grossa per arrivarci. Poco tempo fa vi abbiamo segnalato Cubiq, striscia piùchesettimanale molto promettente vicina a noi come temi sebbene diversa nello stile (come giusto), mentre stavolta portiamo a vostra conoscenza Cementino & Golosino, progetto che per ora consta di una sola strip, ma che ha tutta l'intenzione e la capacità di crescere. Gli autori, se non altro, hanno già posto in evidenza la causa scatentante della loro assurdità: l'alcool. Sono quindi più fortunati di noi che siamo esauriti, si, ma non abbiamo ancora capito perchè (non sono gli psicofarmaci! non sono gli psicofarmaci! Infermieraaaaa! Ridammi le mie pillooooole!).
Insomma, non possiamo parlare di una community vastissima, ma possiamo parlare di una community, ci sentiamo meno soli, abbiamo meno paura di stare al buio e soprattutto abbiamo meno paura di trattare con la nostra utenza che giorno dopo giorno si dimostra sempre meno raccomandabile. Che dire, ad esempio, del fatto che nel nostro piccolo asylum (si, altri lo chiamano forum...) si è discettato tutta settimana sulle trasformate di Fourier? Nemmeno Fourier si sarebbe mai aspettato tanto! Mi ci vuole un grandissimo sforzo di volontà per non collassare nella barzelletta oscida da matematico, a questo, punto, una tentazione fort...fort...gnnn...gnn...
"e alla x va a una festa, ma se ne sta in disparte. Perchè? Perchè tanto anche se si integra è lo stesso!" AH AH AH AH AH Mi odio tantissimo...
Cerchiamo di tornare sui videogiochi. Un po' di tempo fa abbiamo pubblicato una strip su Sonic Adventures DX Director's Cut, ultimamente mi è capitato di provare il demo. Io no so se il problema sta nel fatto che sono impedito io o nel fatto che certi giochi rigettano la tastiera, ma ci ho messo solo cinque minuti a prendere un esaurimento nervoso e a sproloquiare in modo tale che nessun director's cut mi avrebbe mai reintegrato le scene e la cosa non è certo bella...Mi ha impressionato, su tutto, una scena di Sonic. Ad un certo punto Sonic parte in quarta (bhe, te lo aspetti, è Sonic) su un pontile mentre un'orca, dietro di lui, imbizzarrita come un'orca comincia a saltare sulle travi dove sta passando il porco(spino), sfondandole (credo sia una delle scene più famose del gioco, proprio da promozione). Visto che è una cosa molto figa et spettacolare, la telecamera, sua sponte, si mette davanti alla faccia di Sonic in modo che io, utente, possa vedere alle mie spalle il cetaceo infoiato dal desiderio di distruzione. Bello no? Affascinante, no? Bene, in fondo al maledetto pontile c'è UNA CURVA A GOMITO su un BARATRO. COME CASPITERINA LA VEDO LA CURVA A GOMITO CON LA TELECAMERA SULL'ORCA? E non è nemmeno l'unico caso vizioso...bha, forse mi ci dovevo applicare di più, forse non ho capito il funzionamento in generale, ma diciamo che non sono stato molto impressionato...
Un po' più di impressione mi ha fatto la cancellazione di Sam&Max2. Sam&Max è il solito gioco per cui bisogna tirar fuori gli annali dei VG, ma non voglio annoiarvi (questa volta, almeno) con la solita lezione di storia, basti dire che si tratta di un'avventura grafica che ai tempi tirò moltissimo. Oggi però sembra che non ci siano le condizioni per bissare l'antiquo successo riproponendo il marchio o che comunque non ne valga la pena. Perchè? Penso che dobbiamo rassegnarci all'evidenza di due fatti che sono all'opposto dell'età dell'oro del videoludo. La prima è che le avventure grafiche, se non possiamo dire che sono morte, sono ormai un genere di nicchia, la seconda è che la Lucas è una Software House commercialissima che soldi nei generi di nicchia non vuole proprio spenderne. Le avventure grafiche non sono un genere di nicchia, dite? Bhe, consideriamo che all'anno le uscite si contano sulle dita di una mano...La Lucas non è una SH commercialissima? Come può non esserlo considerando che praticamente sforna UN GIOCO AL MESE dedicato al caro brand Star Wars? Tempi bui? Non più del solito, grazie (mi piace essere corvo...sono intrinsecamente corvo...essere corvo è maledettamente divertente).
Suonano i rintocchi della mezzanotte, il mio browser sta per ritrasformarsi in un interfaccia testuale di scambio carte pokémon (scusate, volevo un'immagine apocalittica per la chiusura) e non ho più tempo. Mi dissolvo lentamente e colo tra le crepe del suolo, alla prossima!

"Are you right winged or left winged?"
"We're none of those. We're the middle finger!"

Cymon: testi, storia, site admin
Precedente Successiva

Follow The Rabbit © 2001 Simonazzi /Farè
Tutti i contenuti del sito sono su licenza Creative Commons
All'inseguimento del Coniglio Bianco sin dal 2001 — Tanto Non Lo Facciamo Per Voi™
XHTML1.0 Strict, CSS2.0, DOM1, RSS2.0